Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, comune ai cittadini: pagate l’Imu

Pescara, comune ai cittadini: pagate l’Imu

“Tutti i contribuenti che non hanno ancora ottemperato al pagamento dell’Imu possono versare l’imposta, anche se con una piccola sanzione, pari allo 0,2 per cento per ogni giorno di ritardo fino al quattordicesimo giorno, il 3 per cento dal quindicesimo al trentesimo giorno di ritardo, e dal trentunesimo giorno fino a un anno di ritardo il 3,75 per cento oltre a interessi. Il consiglio del Comune e’ di provvedere al piu’ presto per non rischiare salassi e per consentire a Palazzo di citta’ di abbassare le aliquote”. Lo ha detto oggi l’assessore comunale ai Tributi Massimo Filippello parlando della possibilita’ di ricorrere al ravvedimento operoso, che consente ai cittadini morosi di pagare autonomamente l’imposta in ritardo senza attendere la cartella del Comune e con l’applicazione di sanzioni al minimo. “L’amministrazione comunale, ha aggiunto, ha messo a disposizione i propri mezzi e canali per agevolare gli utenti nel calcolo della sanzione: basta andare sul sito del Comune di Pescara e cliccare sul link dell’Imu per compilare il modello F24 applicando anche la sanzione. Secondo le nostre stime – ha concluso l’assessore – la percentuale di chi non ha provveduto al versamento e’ minima rispetto al numero dei contribuenti e a oggi abbiamo gia’ una prima proiezione degli incassi pari a circa 7 milioni e mezzo di euro sui pagamenti eseguiti sino al 13 giugno”. Mancano cioe’ i versamenti eseguiti negli ultimi quattro giorni prima della scadenza del pagamento, ossia dal 14 al 18 giugno. Le previsioni di cassa del gettito sulla prima rata oscillano tra i 9 milioni 800 mila euro e i 12 milioni di euro.

Print Friendly, PDF & Email