Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Commercio: si lavora contro il caro affitti

Pescara. Commercio: si lavora contro il caro affitti

“Abbiamo lanciato una proposta innovativa contro il caro affitti e siamo felici nel vedere che ora venga condivisa anche dai banchi dell’opposizione. Siamo al lavoro perché arrivi presto a compimento questa innovazione”. A parlare è l’assessore al commercio del Comune di Pescara Giacomo Cuzzi che aggiunge: “con il bilancio puntiamo a lavorare sulla fiscalità per incentivare una riduzione dei canoni e convocheremo rapidamente tutti i soggetti coinvolti a partire dall’Uppi. L’obiettivo è incentivare gli affitti a canone calmierato per rilanciare il centro commerciale naturale, che assieme alla già firmata ordinanza sull’obbligo di mantenere il decoro delle vetrine sfitte darà una prima risposta ad un settore abbandonato per anni. Anche per questo – aggiunge l’amministratore – stiamo lavorando con determinazione all’eliminazione della tassa sulle insegne la cui proposta è stata già firmata e presto arriverà in Consiglio, e su un’importante riforma del regolamento di igiene e sanità per quanto riguarda i requisiti di apertura delle piccole attività, una vera e propria rivoluzione dopo le liberalizzazioni degli orari delle attività commerciali. Abbiamo fatto più noi in 10 mesi senza risorse economiche che il centrodestra in cinque anni di malgoverno della città – afferma l’assessore -. Dopo anni di stagnazione finalmente le buone idee iniziano a contaminare anche chi non le ha mai applicate in tanti anni di governo della città”.  “Questi mesi ci hanno permesso di lavorare su tre proposte forti – aggiunge il presidente della commissione consiliare Commercio Piero Giampietro – ovvero l’apertura al consumo sul posto per gli artigiani alimentari attesa da anni, la lotta al caro affitti in centro con la proposta di riduzione dell’Imu per chi abbassa i canoni, ed il rilancio del percorso verso il Centro commerciale naturale 2.0, progetto abbandonato da troppo tempo. Ora entriamo nella fase operativa, con il Piano marketing della città per organizzare brand ed eventi in grado di dare strumenti alla sfida della nostra amministrazione, ovvero portare nuove persone a fare acquisti in città”.

Print Friendly, PDF & Email