Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Chiusura Benetton, trattative per riapertura punto vendita

Pescara. Chiusura Benetton, trattative per riapertura punto vendita

Avviare la Cassa Integrazione Guadagni per i 17 dipendenti del Megastore Benetton al posto del licenziamento collettivo attivato dalla societa’ Arca di Noe’, gestore del marchio Benetton il 5 agosto scorso. E’ questo l’esito dell’incontro avuto oggi, presso la sede dell’assessorato al lavoro della Provincia, tra l’assessore Antonio Martorella, rappresentanti delle due aziende Arca di Noe’ (avvocato Francesco Felaco) e Bencom (Paolo Vasques e Roberta Cardillo), rappresentanti della Filcams Cgil e della RSA aziendale. I dipendenti del megastore non hanno ancora certezze sul loro destino lavorativo, almeno fino a quando non concludera’ la trattativa con altri potenziali societa’ interessate a riaprire il punto vendita, ma per le prossime 13 settimane, a partire dal 1 settembre e fino al 30 novembre, potranno giovarsi di un ammortizzatore sociale che garantira’ loro un aiuto economico immediato. La proposta, nata al tavolo provinciale il 5 settembre scorso, indicata con convinzione dall’assessore al Lavoro, e’ stata quindi accettata dall’Arca di Noe’, dopo un incontro avuto a Treviso la proprieta’ di Bencom srl. “La Provincia – ha dichiarato l’assessore Martorella – ha svolto un’azione incisiva nel corso di questa vertenza, grazie alla quale e’ stato possibile salvaguardare i posti di lavoro e agevolare le trattative dirette alla cessione del ramo d’azienda da parte di Bencom srl nei confronti di altri possibili conduttori”.

Cgil: accordo raggiunto, nessuno sarà licenziato

Oggi 16 settembre, è stato sottoscritto presso l’assessorato al lavoro della Provincia di Pescara l’accordo per la vertenza BENETTON. La BENCOM ha confermato l’interesse per il punto vendita di Pescara e l’intenzione di riaprire al più presto il negozio. Affermando, inoltre, che ci sono delle trattative avanzate per l’individuazione del nuovo gestore. la BENCOM si è impegnata, inoltre, a chiedere una nuova convocazione di tutte le parti in causa presso l’assessorato del lavoro della Provincia di Pescara, una volta individuato il gestore, per garantire l’assorbimento del personale da parte di quest’ultimo.

Dall’altra parte, l’attuale gestore del negozio, la società “L’Arca di Noè” ha ritirato la procedura di mobilità e, di conseguenza i licenziamenti. Si è convenuto, pertanto, che i lavoratori siano posti in Cassa Integrazione in Deroga fino alla riapertura del punto vendita. NESSUNO VERRA’ LICENZIATO. La FILCAMS CGIL di Pescara esprime la propria soddisfazione per l’esito della trattativa. Il risultato dell’accordo è, prima di tutto, il frutto delle rivendicazioni delle lavoratrici che si sono fermamente opposte ai licenziamenti riuscendo a salvare il posto di lavoro. Non ci resta che aspettare che tutti gli impegni presi con l’accordo di oggi si trasformino in fatti concreti e che le lavoratrici rientrino sul proprio posto di lavoro.

Print Friendly, PDF & Email