Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Casa, presidio legalità dell’Unione Inquilini

Pescara. Casa, presidio legalità dell’Unione Inquilini

L’Unione Inquilini di Pescara organizza per domani un presidio di legalita’ in piazza Sacro Cuore dalle 10 alle 13 per sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti di quanti, perso il lavoro, rischiano, poi, di perdere anche la propria abitazione. “La crisi picchia duro sui lavoratori – commenta Walter Rapattoni, segretario dell’Unione Inquilini di Pescara -. L’attacco al salario e alle tutele sindacali, la disoccupazione, la precarieta’ lavorativa si trasformano nell’impossibilita’ di pagare gli affitti o il mutuo sulla prima casa. Solo nel 2013 le sentenze di sfratto in Abruzzo sono state 1024, con un aumento del 29,95% rispetto all’anno precedente. E di queste ben 957 sono state motivate da morosita’ incolpevole. A questi dati – prosegue Rapattoni – vanno aggiunti quelli relativi ai pignoramenti che riguardano migliaia di famiglie di lavoratori che non ce la fanno a sostenere le rate del mutuo a causa della perdita del posto di lavoro o per la messa in cassa integrazione. Di fronte a questo disastro sociale il governo risponde con una mancia di 80 euro e con un decreto che prevede la vendita all’asta di un milione di case popolari su tutto il territorio nazionale. In questo modo – commenta il segretario dell’Unione Inquilini – il Governo avvia lo smantellamento completo degli alloggi pubblici per lasciare libero spazio alla speculazione edilizia e al libero mercato costringendo gli assegnatari o a indebitarsi per l’acquisto di alloggi senza manutenzioni oppure alla precarieta’ abitativa visto che il loro alloggio sarebbe comprato da un privato, che se lo e’ aggiudicato al prezzo d’asta e di mercato. Il Governo fa un’azione socialmente riprovevole senza tenere conto delle famiglie che vivono in case popolari e di quelle collocate nelle graduatorie comunali e regionali in attesa di un alloggio da anni”. L’Unione Inquilini chiede una nuova politica sociale della casa: sospensione degli sfratti per insolvenza da mutui; piano casa per la realizzazione di alloggi popolari utilizzando il patrimonio pubblico in disuso; contrasto al canone nero; eliminazione di ogni tassa sulla casa per i lavoratori, i pensionati, i precari e i disoccupati; eliminazione del libero mercato speculativo degli affitti; richiesta di graduazione degli sfratti per morosita’ incolpevole (di cui all’articolo 6 comma 5 della legge 124/2013); ritiro del decreto del ministero delle infrastrutture che mette in vendita all’asta le case popolari.

Print Friendly, PDF & Email