Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Camere di commercio, Confocommercio propone ente unico

Pescara. Camere di commercio, Confocommercio propone ente unico

“Vista la particolarita’ del momento, e la sempre piu’ necessaria ed auspicata applicazione della ‘spending review’ a tutti i livelli della Pubblica Amministrazione, risulta non opportuno mantenere gli attuali apparati burocratici, seppur associati in due sole Camere di Commercio (Pescara-Chieti e L’Aquila-Teramo), proponendo caldamente di concentrare tutte le funzioni decisionali in un unico Ente Camerale con sede a L’Aquila“. E’ quanto propone la Giunta esecutiva della Confcommercio di Pescara in vista della riunione del Consiglio Camerale, che si terra’ a Pescara il 20 febbraio e alla quale sara’ presente anche il presidente nazionale Unioncamere. Ferruccio Dardanello.

Tale proposta – spiega l’associazione – si fonda sul presupposto che un territorio non particolarmente esteso come quello abruzzese, con una popolazione di circa un milione trecentomila abitanti ed una realta’ imprenditoriale caratterizzata da un tessuto produttivo piuttosto limitato, non giustifichi la necessita’ di due diverse strutture camerali. Per tale motivo, chiediamo dunque alle Associazioni di categoria dei vari territori che sulla nostra proposta di una sola Camera regionale venga operata una riflessione attenta, seria ed esente da qualsivoglia condizionamento o interesse di parte, un saggio atteggiamento che consentirebbe realmente di porre in essere quell’autoriforma che il Governo ci chiede, ovvero ci impone. Superando le difficolta’, le barriere e i campanilismi (qualcuno ricordera’ le assurde lotte che negli anni ’70 divisero Pescara e L’Aquila), e mettendo a frutto le esperienze e le positivita’ che portarono in quell’occasione alla scelta di L’Aquila come capoluogo regionale e di Pescara come sede degli assessorati operativi, in maniera analoga sottolinea la Confcommercio – riteniamo opportuno che venga creato un unico ente camerale, con sede a L’Aquila, demandando agli uffici della Camera pescarese il compito di interfacciarsi con i competenti assessorati regionali, che hanno tutti sede nella citta’ adriatica. Risulta infatti palese che un solo presidente, una sola Giunta ed un solo Consiglio comportano oneri economici senza dubbio inferiori alle ipotizzate due Camere di Commercio”.

Print Friendly, PDF & Email