Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Benetton, punto vendita riaprirà a dicembre

Pescara. Benetton, punto vendita riaprirà a dicembre

Il negozio Benetton di corso Vittorio Emanuele, a Pescara, riaprira’ entro i primi giorni di dicembre. E’ quanto e’ stato comunicato giovedì mattina nel corso dell’incontro tenutosi nei locali dell’assessorato al Lavoro della Provincia di Pescara da parte della Bencom srl (societa’ interamente controllata dalla Benetton) e della Giemme srl all’assessore Antonio Martorella, che aveva condotto la vertenza nel mese di settembre, quando la societa’ “Arca di Noe’” aveva dichiarato l’intenzione di cessare l’attivita’ e mettere in mobilita’ i 17 lavoratori impiegati nel negozio. Alla riunione di questa mattina hanno partecipato, oltre all’assessore provinciale, il direttore delle relazioni industriali della Bencom, Paolo Vasques e Roberta Cardilli, H.R. Milano Report; i segretari provinciali FILCAMS CGIL Lucio Cipollini e Alessandra Di Simone; le lavoratrici Simona Giusti e Cristina Di Zio, della RSA aziendale e il nuovo gestore Marco Pari, della Giemme srl, la societa’ subentrante all’Arca di Noe’. Oggetto dell’incontro: aggiornamento sulla situazione venutasi a creare al punto vendita di Pescara a seguito del passaggio della gestione alla Giemme srl. L’assessore Martorella, introducendo la riunione, ha riassunto i passaggi precedenti della vertenza e manifestato l’auspicio alla immediata riapertura del punto vendita. Paolo Vasques, della Bencom, ha annunciato che il punto vendita di Pescara riaprira’ con la ricollocazione di 12 dei 17 lavoratori, mentre per 5 di loro si e’ trovato un condiviso accordo sindacale. Vasques ha colto l’occasione per presentare Marco Pari, della Giemme srl, che attualmente gestisce diversi altri negozi del gruppo Bencom in Italia. Lucio Cipollini, della Filcams Cgil ha ricordato il gioco di squadra che ha consentito di superare alcune difficolta’ che pure ci sono state soprattutto in considerazione del ridimensionamento del numero dei lavoratori e, in qualche caso, della riduzione dell’orario di lavoro, mentre le lavoratrici della RSA aziendale si sono definite “entusiaste” e “ansiose di riprendere a lavorare”. “Una dichiarazione – ha aggiunto l’assessore Martorella – che forse per la prima volta ho sentito fare nel corso di una vertenza. Molto raro, in questi anni, ascoltare l’aggettivo entusiasta da parte di un lavoratore, a proposito della propria situazione lavorativa”. “Sono doppiamente soddisfatto – ha continuato Martorella – in primo luogo perche’ sono stati salvati i posti di lavoro e poi perche’ non si sono create le condizioni per nuove tensioni sociali. Il mio auspicio e’ stato raggiunto con la conclusione di questo accordo, che e’ il frutto di una gioco di squadra in cui tutti gli attori hanno svolto costruttivamente e ognuno per le proprie competenze, il proprio ruolo”.

Print Friendly, PDF & Email