Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Aurum: quando la cultura fa girare l’economia. I numeri più che lusinghieri di un anno di gestione

Pescara. Aurum: quando la cultura fa girare l’economia. I numeri più che lusinghieri di un anno di gestione

Nella giornata odierna si è svolta la conferenza di presentazione dei dati relativi ad un anno di gestione dell’Aurum e delle altre strutture culturali cittadine. Alla conferenza hanno partecipato l’assessore al Patrimonio Culturale Paola Marchegiani eil responsabile amministrativo dell’Aurum Licio Di Biase che hanno illustrato i risultati della gestione produttiva della struttura e di altri spazi di prestigio cittadini di competenza comunale.
“Stiamo raccogliendo frutti di una politica di razionalizzazione dei costi e attenzione agli sprechi e per quanto riguarda l’Aurum abbiamo dei numeri più che positivi – dice l’assessora al Patrimonio Culturale Paola Marchegiani – Non potevamo permetterci di continuare la politica del passato e indipendentemente dai nostri giudizi sulla linea adottata da chi ci ha preceduto, quella politica andava cambiata, perché ci ha portato al predissesto e non è riuscita ad offrire ciò che Pescara merita dal punto di vista gestionale e culturale. Quindi, citando il detto di un illustre scienziato, da quando sono finiti i fondi abbiamo messo il cervello a funzionare e il risultato è evidente. Questa situazione ci ha imposto rigore, ma tale virtuosismo ha dato risposte positive, raddoppiando gli introiti dell’Aurum, eliminando la pratica della gratuità che è stata la prassi di chi ci ha preceduto, specie nei primi sei mesi del 2014. La gratuità viene riconosciuta, solo se si tratta di eventi adottati dall’Amministrazione o di riconoscibile valore istituzionale. Ma se da un lato abbiamo ristretto l’ingresso, dall’altro abbiamo abbassato i costi cosa che ha permesso a tutti di poter usufruire, anche il personale è stato contenuto alle tre unità e riesce a dare gli stessi servizi che dava anche prima, abbiamo utilizzato tutte risorse interne e centralizzato all’Aurum la possibilità di prenotare tutti gli spazi cittadini. Tale centralizzazione ha avuto lo scopo di promuovere un distacco completo dalla politica, ora tutto è trasparente e visibile attraverso il portale Accade a Pescara che è anche uno strumento di lavoro per chi promuove eventi e cultura e di consultazione per chi ne fruisce”.

“Aurum, ma anche Circolo Aternino, auditorium Cerulli e Vittoria Colonna come detto le prenotazioni sono centralizzate, le gestiamo con il sito Accade a Pescara – aggiunge Licio Di Biase, responsabile amministrativo dell’Aurum – Meno personale, abbiamo tre unità in meno, ma riusciamo ad avere introiti maggiori perché la struttura è messa a regime. Inoltre per quanti non possono usufruirne perché gli spazi sono occupati o per via dei costi, stiamo proponendo l’auditorium Cerulli, attivato proprio per agevolare le piccole associazioni che hanno budget limitati ma voglia di fare. Questo ci ha consentito di scoperire questa struttura in via Verrotti, una traversa di Via D’Avalos. I dati, invece, arrivano a fronte di una stagione davvero piena di eventi e di presenze davvero qualificanti: per l’estate abbiamo avuto circa 18/20.000 persone negli oltre cento eventi portati e un palma res bello e importante che ha portato l’Aurum al centro di circuiti di informazione anche nazionali che prima non avevamo avuto”.

La struttura Aurum-la fabbrica delle idee è concepita dall’Amministrazione quale vetrina della cultura abruzzese da aprire al globale, avendo come obiettivo la razionalizzazione dei costi. A tal proposito il primo fattore di riequilibrio gestionale e finanziario operato è stato l’abbattimento delle spese relative al personale, sia con l’utilizzo prima di personale in comando e/o dipendente del Comune, sia con la riduzione del personale in servizio, in particolare nel numero dei turnisti.
La politica di rilancio della struttura è passata attraverso una diversa gestione degli spazi, i cui costi hanno subito una modifica al ribasso (esempio: per le Onlus si è previsto una fascia di sconti fino al 70%), ma contestualmente è stata eliminata la generalizzata pratica della concessione gratuita degli stessi. Questa politica ha inizialmente creato delle difficoltà per le associazioni abituate all’utilizzo gratuito dei locali, le cui richieste sono state poi esaudite con l’ottimale utilizzo dell’auditorium Cerulli il cui modello gestionale permette un grande contenimento delle spese di utilizzo (pur se il costo per gli utenti è passato dalle 5 euro ad ora alle attuali 10 euro).
Inoltre, occorre sottolineare come con il personale dell’Aurum sia stato possibile sia organizzare la centralizzazione delle prenotazioni di altri spazi, come ad esempio del Circolo Aternino e dell’Auditorium Cerulli, che l’attivazione e la gestione del portale “Accade a Pescara”, calendario perpetuo delle manifestazioni che si tengono nella nostra città. Un’iniziativa innovativa, resa possibile grazie alla interazione con altri settori dell’Amministrazione Comunale, primo fra tutti col CED.
Tale politica gestionale dell’Aurum ha prodotto il seguente bilancio relativo al 30 giugno 2015, confrontato con quelli del 2013 e 2014, per lo stesso periodo:
2013:
11.200,00 € (introiti per matrimoni)
11.762,34 € (introiti per manifestazioni)
TOTALE INCASSI AL 30 GIUGNO 2013………………………………………..22.962,64 €

2014
14.913,00 € (introiti per matrimoni)
3.664,46 € (introiti per manifestazioni)
TOTALE INCASSI AL 30 GIUGNO 2014………………………………………..18.577,46 €

2015
7.950,00 € (introiti per matrimoni)
27.958,70 € (introiti per manifestazioni)
TOTALE INCASSI AL 30 GIUGNO 2015………………………………………..35.908,70 €

Quindi, a fronte di un forte ridimensionamento dei matrimoni, c’è stato un notevole incremento degli introiti per eventi e manifestazioni varie. Comunque, al 30 giugno 2015 in totale abbiamo un incremento del 63,37% rispetto al 30 giugno 2013 e 101,93% rispetto al 30 giugno 2014.
A questo bisogna aggiungere che l’Amministrazione Comunale, con la concessione in fitto all’Università telematica Pegaso dei locali in precedenza concessi a Digital Borgo, ha decuplicato l’introito dell’affitto passando da 400,00 a 4.000,00 euro al mese.
TOTALE 2013………………………………………………………………………….. 4.800 €
TOTALE 2014……………………………………………………………………………. 4.800 €
TOTALE 2015…………………………………………………………………………… 48.000 €

Inoltre, si evidenziano i seguenti dati che completano il quadro gestionale dell’Aurum e delle strutture culturali e museali cittadini
1) Il portale ACCADE A PESCARA, calendario perpetuo delle manifestazioni pescaresi, attivato a giugno, ha avuto un eccezionale numero di visitatori, come si evince dall’allegata nota del Ced: oltre 5.000 utenti per oltre 20.000 visualizzazioni di pagina; questi sono numeri di grande importanza su cui occorrerà sviluppare indispensabili approfondimenti.

2) Occorre sottolineare che tra il 21 giugno e il 21 settembre le manifestazioni legate all’evento “Solstizio/Equinozio Aurum Festival” (sono state oltre 100, con una spesa di 5.000 euro iva compresa) hanno avuto tra 18.000 e 20.000 presenze, a cui, ovviamente, vanno aggiunti i partecipanti agli altri incontri, organizzati da privati o Istituzioni locali (come ad esempio la Regione).

3) Inoltre è opportuno sottolineare che l’Aurum dal settembre 2014 al settembre 2015 ha ospitato: due volte Enrico Vaime, Enrico Vanzina, Vincenzo Olivieri e Giò Di Tonno e poi, il Presidente dell’Albania, Romano Prodi, i Presidenti delle Regioni Molise e Marche, il Presidente della Lega Calcio di Serie B e i Presidenti delle Società di Serie B, la cena di apertura dei Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia alla Presenza del Presidente del Comitato, il Ministro Poletti……, Mimmo Locasciulli, Enrico Bray e tantissimi altri giornalisti, artisti, imprenditori ed esponenti del mondo politico, sociale, culturale ed economico, facendo di fatto diventare l’Aurum “vetrina dell’Abruzzo”.

Print Friendly, PDF & Email