Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Assistenza sociale: alla coop Polis il nuovo appalto

Pescara. Assistenza sociale: alla coop Polis il nuovo appalto

Nella giornata odierna l’assessore al Sociale Giuliano Diodati ha ricevuto i sindacati e le associazioni che hanno organizzato la manifestazione per il ripristino dell’assistenza sociale agli tutti gli utenti seguiti dal Comune di Pescara. Durante l’incontro a cui hanno partecipato sia i dirigenti del Settore, l’uscente Fabio Zuccarini e l’entrante Marco Molisani, l’assessore ha riconfermato l’impegno dell’Amministrazione ad una soluzione positiva e veloce della questione, con il reintegro delle ore venute razionalizzate per mancata copertura economica già dal primo febbraio, come anticipato nella conferenza stampa convocata lunedì scorso sull’argomento.

“Torno a ribadire l’impegno dell’Amministrazione a ripristinare la copertura delle ore, al momento resa possibile grazie alla variazione di bilancio che ha riportato nel Settore Sociale 1.700.000 euro di risorse – esordisce l’assessore Giuliano Diodati – A causa delle condizioni di predissesto che non sono addebitabili a questa Amministrazione, il Settore si è ritrovato con fondi che coprivano integralmente il servizio fino al 31 dicembre e parzialmente fino al 31 marzo. Grazie alla variazione l’esecutivo ha tenuto fede all’impegno preso con la città di ripristinare le risorse e mettere riparo ai tagli dolorosissimi che non abbiamo potuto evitare. Questo ora ci consente di riallargare il monte ore dell’assistenza sociale già da febbraio, contiamo di trovare una soluzione anche per coprire i giorni di gennaio, con l’affidamento dell’appalto del servizio fino al 31 marzo e comunque con la certezza di garantire la prosecuzione del servizio anche in futuro.
Considerata la situazione in cui si sono venute a trovare decine di famiglie e avendo ben chiara sia umanamente che amministrativamente la condizione di questa parte di assistiti, vogliamo arrivare al buon fine della vicenda prima possibile, esattamente come tutti coloro che hanno manifestato e mostrato solidarietà. Infatti in questi giorni gli uffici hanno stretto al massimo le procedure tanto che oggi in seduta pubblica sono state aperte le buste economiche dell’appalto come previsto dai tempi della gara: la Commissione ha proceduto all’aggiudicazione provvisoria alla ditta che ha proposto la prima migliore offerta, ovvero la Polis, già titolare del precedente appalto in proroga. Questo consentirà di procedere nei prossimi giorni, come detto, a riespandere le ore di erogazione del servizio, in vista della nuova gara che riguarderà l’assistenza da aprile in poi e che, come tutti gli appalti di settore, sarà effettuata in modo da assicurare la continuità dell’assistenza.
Il problema si è creato perché in attesa di riacquisire le risorse abbiamo dovuto prorogare la gestione uscente. A causa della copertura parziale, abbiamo dovuto fare una gara a tre mesi che consentisse comunque di non interrompere il servizio, anche se con un monte ore minore rispetto al precedente, ma con la possibilità di riespanderlo ai livelli precedenti, come accadrà grazie anche a possibili recuperi tecnici.
Ricordo infine che sono circa 300 gli assistiti del Comune per il Settore sociale, i tagli di cui si tratta hanno riguardato 56 persone, mentre su 87 abbiamo solo ridotto di qualche ora l’assistenza sociale, quella sanitaria di competenza della Asl non è in discussione. Con il nuovo appalto, delle 1.500 ore di assistenza coperte dall’ente nella peggiore delle ipotesi saremo in grado di coprirne almeno 1.460, con l’impegno a tornare ai livelli di partenza”.

Print Friendly, PDF & Email