Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, Arpa e Gtm: tagli Tpl, 85 esuberi

Pescara, Arpa e Gtm: tagli Tpl, 85 esuberi

Dal primo aprile prossimo i tagli al trasporto pubblico locale colpiranno pesantemente Pescara e provincia:

 

a lanciare l’allarme è la Cgil che, nel corso di una conferenza stampa, ha elencato gli interventi annunciati da Gtm e Arpa, nonostante l’accordo sul federalismo, raggiunto ieri a Roma, preveda 425 milioni di euro destinati agli enti locali per i trasporti. I tagli, peraltro, ha precisato il segretario provinciale del sindacato, Paolo Castellucci, produrranno 85 esuberi di personale, 15 in Gtm e 70 in Arpa.
Il piano di rimodulazione di esercizio predisposto dalla Gtm, nell’ambito delle applicazioni previste dalla Finanziaria regionale 2011, vedrà un taglio di 254 mila chilometri annui; l’Arpa ne taglierà 421 mila.
In ambito cittadino, ha sottolineato la Cgil, i tagli colpiranno le linee di autobus che raggiungono le periferie di Pescara nonché San Giovanni Teatino (Chieti) con la linea 13, Francavilla al Mare (Chieti) con le linee 1 e 2 e Montesilvano (Pescara), servita dal 2/. La riduzione più consistente – oltre 110 mila km – riguarda le linee 1 e 2, che andrà a incidere in particolare sui giorni festivi, già penalizzati da un minor numero di corse giornaliere.
L’Arpa, che ha predisposto un programma di esercizio con un taglio del 10%, sopprimerà in Abruzzo 2,5 milioni di km annui, di cui 421 mila su Pescara e provincia. Ad essere penalizzate saranno le corse dei periodi estivi. In particolare, dal primo aprile ci saranno 10 corse in meno sulla Pescara-Lanciano, 4 in meno sulla Pescara-Sulmona e 12 in meno sulla Pescara-Giulianova.

   Infine, ha aggiunto la Cgil, nell’ambito del patto di Stabilità per duemila dipendenti delle società di trasporto è previsto il blocco salariale per tre anni. Intanto una delegazione di dipendenti delle società di trasporto sta protestando all’Aquila, dove è in corso il Consiglio regionale d’Abruzzo.

Arpa: sciopero il 31 marzo
A seguito dello sciopero nazionale di 24 ore del trasporto pubblico locale proclamato per giovedì 31 marzo 2011 dai sindacati Filt-Cgil-Fit-Cisl Uilt-Uil UglTrasporti-Faisa-Cisal, i servizi Arpa potrebbero non essere effettuati nelle fasce orarie comprese tra le ore 00.00 e le 5,30, le 8,30 e le 13,30, le 16,30 e le 24.00.
Le corse che ripartono negli orari immediatamente successivi allo sciopero potrebbero non essere assicurate, viste le modalità di ripresa del servizio previste dall’astensione lavorativa.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi