Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara: ancora un peschereccio arenato

Pescara: ancora un peschereccio arenato

Un altro peschereccio impigliato nella darsena infangata del porto canale di Pescara. Il terzo in pochi giorni. Il primo dopo l’emanazione della nuova ordinanza della capitaneria portuale che ha ridotto ancora il pescaggio delle navi che possono entrare e uscire dal porto. Ordinanza che prelude alla chiusura dello scalo, se le cose rimarranno in questo stato.

Nel primo pomeriggio un peschereccio, il Letizia,  in fase di rientro si è arenata all’ingresso del porto e a nulla è servito rimorchiarlo verso la banchina, operazione che si è svolta sotto gli occhi di una pattuglia dei carabinieri e con la supervisione della motovedetta della Capitaneria. Quando il traino sembrava avviato la cima ha mollato, confermando tutti gli allarmi sicurezza che la Capitaneria aveva più volte sollevato dalla fine dell’anno a oggi.

Il provvedimento firmato due giorni fa dal comandante Luciano Pozzolano l’indomani di un nuovo insabbiamento ai danni di un altro peschereccio, dispone l’interdizione di ingresso e uscita dal porto per le imbarcazioni con pescaggio superiori a due metri e mezzo in presenza di condizioni meteo marine particolari (forza vento 4 – 11/16 nodi e stato del mare 3 – altezza d’onda compresa tra 1,5 e 1,25 metri). Nel testo si legge inoltre che che l’ingresso e l’uscita dal porto sono consentiti soltanto all’imboccatura di sud-est. L’imboccatura di nord-ovest potra’ essere impegnata per le manovre di ingresso e uscita dal porto solo da piccoli natanti e unita’ di limitato pescaggio. In assenza delle condizioni di sicurezza i motopescherecci in ingresso potranno ormeggiare presso le banchine del porto commerciale.

Print Friendly, PDF & Email