Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, altro stop per marineria: niente anticipazione cassa integrazione

Pescara, altro stop per marineria: niente anticipazione cassa integrazione

Un’altra battuta di arresto per la marineria di Pescara che ha saputo in queste ore della triste deriva del progetto per l’anticipazione della cassa integrazione guadagni. Nei giorni scorsi la Regione Abruzzo aveva annunciato che avrebbe erogato i fondi relativi alla Cig 2012 alla marineria per poi riaverli dall’Inps ma a quanto pare l’iniziativa è subito naufragata.Ne abbiamo preso atto con grande sconforto, dice Mimmo Grosso in rappresentanza dell’Associazione Armatori. Per noi – prosegue – è impensabile aspettare i tempi dell’Inps, considerato che fino ad ora sono state individuate solo 16 imprese beneficiarie della Cassa integrazione per il primo semestre 2012 mentre per le altre 34 occorre ancora del tempo. E’ davvero troppo. Per di più non sappiamo quando riceveremo la Cassa integrazione per un altro trimestre del 2012 né per il 2013 e non sappiamo neppure quanti mesi dovremo attendere per avere il ristoro promesso dal Governo (tre milioni di euro). La nostra attesa rischia di diventare troppo lunga – dice Grosso – anche per quanto riguarda i lavori di dragaggio. C’è il rischio che si allontanino sempre di più, considerato che la ditta e il Provveditorato devono necessariamente portare avanti alcuni passaggi e ottenere le autorizzazioni previste, prima di avviare i lavori. Questo vuol dire che non è chiaro quando torneremo in mare ma è certo che a luglio dovremo fermarci per osservare il fermo biologico. Alle istituzioni chiediamo: come facciamo a sopravvivere in questi mesi? Ora siamo davvero allo stremo, disperati e con le mani legate. E’ opportuno che tutti si attivino per individuare una soluzione perché davvero non siamo più disposti a pagare le conseguenze di una situazione assurda che non abbiamo creato noi e che altri non sono riusciti a districare.

Print Friendly, PDF & Email