Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, aeroporto: Leonelli nel cda Saga, è polemica

Pescara, aeroporto: Leonelli nel cda Saga, è polemica

Il Comune di Pescara ha deciso su una rosa di quasi 40 candidati il suo rappresentante all’interno del consiglio di amministrazione della Saga, la società che gestisce l’aeroporto d’Abruzzo.
Si tratta di Rocco Leonelli, 56 anni di Manoppello, esponente del Pdl, con un passato con Catone e nel Fli.
Una nomina che però non va giù alle opposizione al Comune di Pescara, in particolare al Pd che in una nota spiega: ”Nel curriculum del prescelto si specifica che Leonelli è geometra, dipendente pubblico nel settore amministrativo e con esperienza nei settori accessori della moda e immobiliare. Ma nel bando venivano richiesti ai partecipanti come requisito fondamentale, una comprovata competenza tecnica e/o amministrativa adeguate alle specifiche caratteristiche dell’attività da svolgere – un aeroporto appunto – per titolo di studio, per esperienze maturate in aziende pubbliche o private, per incarichi accademici, per impegno sociale e civile.”
Insomma per il Pd pescarese Rocco Leonelli, non sarebbe affatto la scelta migliore, se confrontato soprattutto ad altri candidati con curriculum di gran lunga più pesanti e atteniti al ruolo. 
E dei candidati esclusi il Pd fa il nome del pilota Emidio Isidoro, che nel 2009 salvò la vita a 240 passeggeri del volo AirOne Chicago-Roma, a seguito di un guasto al sistema di aerazione. Isidoro con una manovra difficilissima riuscì a riportare a terra senza danni il velivolo, nonostante il fumo denso che aveva invaso la cabina di guida e il notevole sovrappeso dei serbatoi pieni di carburante.
Ancora più diretto il consigliere regionale dell’Idv Carlo Costantini, che chiede l’intervento del Presidente Gianni Chiodi:
“Abbia il Presidente della Regione un sussulto di dignita’ ed impedisca che un rappresentante di calzature – per quanto rispettabilissimo – assuma la rappresentanza legale della societa’ di gestione dell’Aeroporto d’Abruzzo, entrando nel Consiglio di Amministrazione.
So bene che la scelta e’ da imputare al Comune di Pescara, ma so altrettanto bene che la funzione e la valenza dello scalo pescarese vanno ben oltre i confini della Citta’ di Pescara e legittimano, di conseguenza, una presa di posizione del Presidente della Regione.
Del resto proprio sull’Aeroporto la Regione Abruzzo ha, anche di recente, dirottato ingenti risorse e sempre sull’Aeroporto sono concentrate le attenzioni di tutti quelli che ritengono lo sviluppo del turismo la risposta a portata di mano alla crisi che sta divorando anche l’economia regionale.
Se il turismo e’ il fine delle politiche di rilancio della nostra economia, l’Aeroporto e’ il mezzo attraverso il quale perseguire questo obiettivo: e una partita cosi’ importante per il futuro della nostra Regione e’ necessario che venga affidata in mani esperte e competenti, senza che, almeno per una volta, vengano fatte prevalere le regole spartitorie e clientelari che sino ad oggi hanno contribuito alla distruzione della nostra economia.
Intervenga con chiarezza ed autorevolezza il Presidente della Regione e vedra’ che il Sindaco di Pescara – al quale probabilmente fara’ pure un favore – lo seguira’.”
DA Abruzzo24ore

Print Friendly, PDF & Email