Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, acqua: Codici denuncia Aca

Pescara, acqua: Codici denuncia Aca

 

L’associazione consumatori Codici di Pescara inoltrerà una denuncia alla Procura della Repubblica di Pescara e alla Corte dei Conti per segnalare «la grave inadempienza di un noto albergo di Farindola (Pescara) che avrebbe evaso sin dal 2010

(quando la gestione era affidata a una società poi fallita) bollette dell’acqua per un importo di poco inferiore ai 438 mila euro». L’iniziativa è stata annunciata dal presidente di Codici, Domenico Pettinari, dopo aver constatato che la fornitura d’acqua all’albergo era stata riattivata, nonostante la diffida presentata da Codici il 13 ottobre scorso all’Aca. «Quello che è accaduto è incredibile – ha affermato – visto che l’Aca, nonostante 480 mila euro di acqua non pagata, ha acconsentito alla riattivazione della fornitura. C’è un danno erariale enorme che grava sui cittadini abruzzesi, e questo non è tollerabile. Avevamo diffidato l’Aca ad astenersi dalla riattivazione dell’itenza in capo alla società che gestisce l’albergo, e per questo abbiamo ritenuto procedere con la denuncia che inoltreremo a breve. Vorrei solo dire che questo albergo, noto come l’hotel dei vip, è sede spesso di congressi di partito e in passato ha ospitato nei week-end numerosi esponenti politici abruzzesi di tutti gli schieramenti». Pettinari ha detto di avere «ricevuto pressioni da Roma per non procedere con diffida e denuncia, così come mi risulta pressioni siano arrivate ai vertici Aca che colpevolmente non hanno agito per recuperare l’insoluto, quando per 50 euro di bollette non pagate, ai cittadini comuni l’acqua è stata sospesa dopo pochi giorni». Pettinari ha aggiunto che anche la nuova società che gestisce l’albergo di Farindola ha accumulato oltre 12 mila euro di insoluti. Attualmente il presidente dell’Aca è Ezio Di Cristoforo; il direttore generale è Bartolomeo Di Govanni e il direttore amministrativo è Domenico Gelsumini.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi