Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialePer fare i soldi ci vogliono i soldi

Per fare i soldi ci vogliono i soldi

Le nonne ci dicevano che i soldi vanno a chi già ce li ha. Luigi Zingales, miglior giovane economista europeo 2003, lo scrive nero su bianco in una critica spietata al capitalismo reale in nome di un mercato davvero libero dove siano le capacità individuali, le idee e il duro lavoro, non il patrimonio di famiglia o le relazioni, a determinare il successo.

“L’Italia è esempio da manuale di degenerazione del capitalismo in un sistema di élite, fatto dalle élite, e per le élite”.

Ma questo accesso al credito quanto costa?

Interviste a confronto tra l’autore e il direttore Generale della Carispaq Rinaldo Tordera.

 

SERVIZIO di Maria Paola Iannella a pag. 3

 

 

***

Debito locale in aumento:

Comuni, Province e Regioni

puntano sul mercato finanziario

 

 

Sul totale del debito pubblico (1.282 miliardi di euro) nel 2003 la componente locale risultava di 98,9 miliardi di euro: era di 46,5 miliardi nel 2002. La variazione, più 47,5 miliardi, è dipesa soprattutto dalla privatizzazione della Cassa depositi e prestiti, ha spiegato Siniscalco. Ma dentro quei 99 miliardi di euro c’è un po’ di tutto. La Banca d’Italia ha sottolineato che l’incidenza sul Pil del debito delle amministrazioni locali è cresciuta dal 3,6% al 5,4%: l’aumento riflette per l’1,5% la trasformazione della Cassa depositi e prestiti in spa fuori dalla Pa. La parte rimanente è dovuta all’incremento delle passività delle Regioni (0,2%) e degli enti locali (0,1%).

 

ISABELLA BUFACCHI a pag. 7

 

 

****

 

 

 

Marketing territoriale

o Saldi di fine stagione?

 

La Regione Abruzzo è indietro di quarant’anni: il suo piano di marketing territoriale prevede solo pubblicità tra carta stampata, convegni e qualche evento in due o tre città d’Europa.

Se quaranta tailandesi verranno in Abruzzo a fare miliardi di bulloni perché in questo momento da qualche parte del mondo c’è una richiesta fortissima di bulloni, non avremo fatto marketing ma… saldi.

 

Gli interventi di Carlo Salone e Fabio Terragni alle pagg. 4 e 5

 

****

 

INDUSTRIA

 

La grande industria in Italia non esiste più.

Tuttavia non si può pensare di farne a meno, per cui, è ora di organizzare seriamente i distretti industriali in consorzi: in 100 si può fare quello che faceva uno da solo. Per l’innovazione e la ricerca ci vogliono i grandi investimenti che le PMI non possono permettersi.

Intervista al professore Luciano Gallino alle pagg. 4 e 5

 

 

ELEZIONI

 

Da giugno 2004 Sulmona avrà un nuovo Sindaco – Ferdinando La Civita – e L’Aquila un nuovo Presidente della Provincia: Stefania Pezzopane. Succede a Susi e dopo otto anni di politica a destra, L’Aquila premia la sinistra anzi, quella donna di sinistra. A pg. 7.

 

 

UNIVERSITA’

 

Tempi di elezioni anche all’Università dell’aquila che ha nominato il nuovo Rettore, Ferdinando di Iorio.

A pag. 6

Print Friendly, PDF & Email

Condividi