Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiOrtona: istituto Tostiano rimane senza fondi

Ortona: istituto Tostiano rimane senza fondi

«L’istituto Tosti è tagliato fuori. La legge Finanziaria 2012, approvata nella seduta notturna il 29 dicembre scorso, non prevede alcun finanziamento all’istituto d’eccellenza musicale ortonese». A dirlo è Tommaso Coletti (Pd). “Una dimenticanza” che, secondo Coletti, «la dice lunga sui criteri di ripartizione dei finanziamenti, adottati dalla Regione». Tra gli Enti culturali “fortunati”, i beneficiari dei finanziamenti, ci sarebbero l’istituto di ricerca Mario Negri sud, da tempo in difficoltà (per il quale sono stati stanziati 200mila euro di contributo), il museo di Castelli, il Liceo Musicale Braga di Teramo, il Premio Michetti ed a tante altre associazioni ed istituzioni. «Il tutto», secondo l’ex numero uno della Provincia di Chieti, «per un ammontare di circa 13 milioni di euro». «Aver dimenticato questa istituzione», aggiunge, «così come tante altre prestigiose realtà in provincia di Chieti, significa che il consiglio regionale ha seguito solamente un criterio di ripartizione a pioggia secondo le influenze politiche dei singoli componenti. Sarebbe opportuno, per il futuro, che la Regione facesse una ricognizione delle istituzioni culturali e delle iniziative più prestigiose esistenti sul territorio».

L’Istituto nazionale tostiano, fiore all’occhiello di Ortona, nasce nel 1983 con deliberazione del Consiglio comunale. L’ istituzione di impegno musicale dedicata al compositore Francesco Paolo Tosti, riprende le composizioni di musicisti abruzzesi e più in generale della musica vocale da camera e di altri settori della cultura musicale. La sua attività musicale editoriale e discografica si basa prevede corsi di perfezionamento internazionali e l’organizzazione di mostre, seminari e convegni e di concorsi in Italia e all’estero. Nel consiglio di amministrazione siedono rappresentanti del Comune, della Provincia e della Regione.

Print Friendly, PDF & Email