Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraMoscufo: no a Eni per ricerca idrocarburi

Moscufo: no a Eni per ricerca idrocarburi

Il Comune di Moscufo (Pescara) ha ricevuto un’istanza di permesso per la ricerca di idrocarburi dalla Società Adriatica Idrocarburi Spa del gruppo Eni e proporrà alla Regione Abruzzo osservazioni, per opporsi «all’utilizzo indiscriminato del territorio». L’intervento interesserebbe metà del territorio comunale. Lo annunciano il sindaco, Alberico Ambrosini, e il presidente del Consiglio comunale delegato allo sviluppo sostenibile e alla tutela ambientale, Domenico Orlando. «Le indagini che questa società chiede di effettuare – spiegano i due amministratori – interessano anche zone di pregio agricolo (uliveti antichi e l’area Dop Aprutino-Pescarese), archeologico e ambientale, tra le quali zone di interesse nazionale oggetto di accordi di programma tra Regione, Comuni e Ministero dell’Ambiente». Il documento con le osservazioni è stato approvato dalla Giunta e già inviato al Servizio regionale competente – Direzione Parchi, Territorio, Ambiente, Energia Servizio Tutela, Valorizzazione Paesaggio e Valutazioni Ambientali – Ufficio Valutazione Impatto Ambientale, e agli altri Comuni coinvolti (Cappelle sul Tavo, Città Sant’Angelo, Collecorvino, Montesilvano, Pescara, Pianella, Spoltore), nonchè alle associazioni ambientaliste e di tutela dei cittadini. «Riteniamo – aggiungono Ambrosini e Orlando – che l’istanza risulti in alcuni punti contraddittoria nonchè lacunosa ed evanescente e rileviamo carenze in merito alla sovrapposizione della cartografia vincolistica e pianificatoria, all’indicazione dei previsti estendimenti e alla tipologia delle sorgenti di energizzazione. Riteniamo non si capisca quali siano le aree realmente interessate dagli stendimenti, e rileviamo a malincuore che non si prende in considerazione il vincolo esistente lungo l’asta fluviale del Saline e in quota parte sui fiumi Tavo e Fino relativo all’area SIN Saline – Alento». Il Comune chiede che l’intervento relativo al progetto di ricerca di idrocarburi, denominato «Santa Venere», sia pertanto assoggettato a Valutazione di impatto ambientale.

Print Friendly, PDF & Email