Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaMERCATO DELL’ENERGIA ELETTRICA E GAS

MERCATO DELL’ENERGIA ELETTRICA E GAS

OFFERTE ENEL ENERGIA

ARGOMENTI TRATTATI:

  • Mercato dell’energia in Italia e la formazione del prezzo di borsa (PUN)

Incontro tra domanda e offerta determina il prezzo di equilibrio e la quantità di equilibrio a cui per ogni ora del giorno successivo viene venduta l’energia.

  • Andamento commodities che influenzano il prezzo dell’energia in Italia

Grafici sull’andamento nel corso degli ultimi 12 mesi dei valori forward:

  • La Tariffa regolata vs offerte a prezzo fisso di Enel Energia

Aumenti della tariffa elettrica per il servizio della maggior tutela comunicati dalla AEEG

 

  • Portafoglio offerte Enel Energia

Differenza tra:

PREZZO FISSO: L’offerta consente di fissare per 24 mesi il prezzo di acquisto dell’energia, neutralizzando quindi l’incertezza legata alla volatilità del prezzo del petrolio.  

PREZZO INDICIZZATO: L’offerta prevede una formula di indicizzazione riferita al Brent, al Coal ed al tasso di cambio €/$ sia per i prezzi delle ore Picco sia per i prezzi delle ore Fuori Picco.

 

L’EFFICIENZA ENERGETICA

Promuovere la cultura del risparmio, dell’efficienza energetica, la tutela dell’ambiente e lo sviluppo di fonti rinnovabili

Fornire elementi e conoscenze per aiutare a  mettere in atto comportamenti orientati all’efficienza ed al risparmio

 

  1. Efficienza Energetica

Promuovere il concetto di efficienza energetica non significa promuovere una riduzione dei consumi a qualunque costo, anche a scapito della qualità dei servizi finali forniti.

Con il termine efficienza energetica si vuole raggruppare tutte quelle azioni di programmazione, pianificazione, progettazione, realizzazione e manutenzione che consentono di raggiungere l’obiettivo del risparmio di energia.

Questo approccio si propone di mettere in campo misure ed interventi che rendono disponibile un livello di servizio finale uguale o superiore attraverso l’utilizzo di una quantità di energia inferiore.

  1. Certificati bianchi

Definiscono obiettivi obbligatori di risparmio di energia primaria a carico dei distributori di energia elettrica e gas naturale.

Definiscono le modalità attraverso le quali i distributori possono conseguire tali obiettivi (tipologie di interventi, tipologie di progetti).

Promuovono lo sviluppo di società di servizi energetici (Esco).

Creano un mercato dei titoli di efficienza energetica.

Prevedono la possibilità di recupero attraverso le tariffe elettriche e del gas dei costi sostenuti dai distributori attraverso criteri definiti dall’Autorità.

Introducono sanzioni in caso di inadempienza.

Affidano all’Autorità il compito di definire i criteri, le regole tecniche e il funzionamento del nuovo impianto normativo e la gestione dell’ intero meccanismo.

 

  1. Audit energetici

Audit energetico: destinato alle applicazioni industriali

Metodi deterministici (modelli matematici): utilizzati per le valutazioni delle fonti energetiche alternative oppure per la valutazione dei componenti

Metodi estimativi: utilizzati per la valutazione dell’involucro edilizio, dei consumi elettrici per illuminazione e FM ecc.

Metodi per confronto (data base dei consumi): utilizzabili su tipologie similari

Check-up energetico: metodo di calcolo innovativo basato sui consumi destinato al residenziale e al terziario di base ma applicabile anche ai processi industriali “a punto fisso”

 

  1. Motori ad alta efficienza

Nei motori ad alta efficienza le perdite sono ridotte intervenendo sui materiali o modificando alcuni elementi costruttivi. Si ottengono motori che a parità di potenza hanno un rendimento migliore di quello standard ed una curva del rendimento più piatta, tale da garantire, anche in caso di spostamenti del carico, un rendimento sempre vicino a quello ottimale.

ENEL SI E LE FONTI RINNOVABILI DI ENERGIA

ARGOMENTI TRATTATI

  • Il conto Energia e le direttive previste nella finanziaria 2008

Incentivi e premi sugli impianti fotovoltaici, incentivi in conto energia per il fotovoltaico

  • Impianti fotovoltaici tipologie e tecnologia a confronto

    Esempi di installazione

  •  Terra
  •  Tetto a falda
  •  Tetto piano
  •  Facciata

La decisione in merito alla fattibilità tecnica è subordinata ai seguenti requisiti:

  • Disponibilità dello spazio necessario per installare i moduli (per ogni kWp di potenza      installata occorrono circa 7/8/12 mq di moduli in silicio mono/policristallino/amorfo);
  • Corretta esposizione ed inclinazione della superficie: esposizione a SUD,SUD-EST,SUD-OVEST, inclinazione 30- 35 gradi;
  • Assenza di ostacoli in grado di creare ombreggiamento;

 

  • Valutazioni preliminare per un impianto fotovoltaico

Essenzialmente nelle considerazioni preliminari di un impianto fotovoltaico, i dati rilevanti che costituiranno poi la Producibilità Energetica del sito, sono quattro:

  •  Consumi del sito
  •  Producibilità del sito
  •  Posizionamento moduli
  •  Componenti principali di un impianto FV

 

  • Esempi pratici per una valutazione installativa corretta
  • Esempio di rientro d’investimento
Print Friendly, PDF & Email

Condividi