Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaLo stato della ricostruzione nel cratere e le nuove tecniche di riedificazione

Lo stato della ricostruzione nel cratere e le nuove tecniche di riedificazione

Si è parlato dello stato della ricostruzione nel cratere e della revisione delle norme tecniche per le costruzioni nel convegno promosso nell’ambito della  V edizione del Salone della Ricostruzione.
Ad intervenire all’incontro conclusivo della seconda giornata di convegni sono stati Paolo Esposito, titolare USRC,  Raffaello Fico, responsabile settore ricostruzione privata USRC, Antonio Mannella, ITC, Antonio Martinelli, CNR, e Dante Galeota, docente dell’università dell’Aquila che ha parlato a lungo della vulnerabilità sismica di alcuni edifici monumentali nel cratere aquilano e del ruolo dell’Ateneo nella ricostruzione post-sisma.
Di particolare rilevanza la presentazione delle immagini relative al consolidamento della Basilica di Santa Maria di Collemaggio dell’Aquila, il cui progetto è stato elaborato dall’Ateneo aquilano, con il supporto della Sovrintendenza. “I lavori – come dichiara il prof. Galeota – dovrebbero partire entro l’estate e rappresentano un segnale molto importante per la ricostruzione”. Ha poi esposto alcune delle nuove  tecniche che verranno utilizzate, come il  consolidamento della navata, per il quale saranno impiegati materiali innovativi, tra i quali gli Frp e gli acciai ad elevata resistenza.
A spiegare lo stato della ricostruzione del cratere sismico è stato Paolo Esposito, il quale ha riportato il numero dei piani di ricostrzione approvati, che attualmente si trovano a quota 44. A fine anno, sottolinea Esposito, dovrebbero essere firmati i restanti 11. Per la ricostrzione privata a fine maggio l’ufficio speciale di Fossa dovrebbe raggiungere quota 730 progetti di realizzazione,  mente per la ricostruzione pubblica il titolare dell’USRC ha annunciato al sottosegretario con delega alla ricostrzione, Paola De Micheli, che i 126 milioni di euro della delibera Cipe 135-2012 termineranno a fine estate.20150508_185927 20150508_185851 20150508_185839
Print Friendly, PDF & Email