Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Inaugurato nuovo stabilimento Leonardo, gioiello della tecnologia

L’Aquila. Inaugurato nuovo stabilimento Leonardo, gioiello della tecnologia

Inaugurato stamattina il nuovo stabilimento Leonardo dell’Aquila nell’area industriale di Pile.

Lo stabilimento, costruito secondo i più alti standard antisismici e ambientali, è dedicato alle attività avioniche di Leonardo e impiega 140 persone che realizzano la progettazione di tecnologie per l’identificazione tra velivoli e apparati per le comunicazioni avioniche.

Dopo il terremoto del 2009 l’Azienda è intervenuta con la messa in sicurezza degli edifici gravemente danneggiati del vecchio stabilimento e riallocando temporaneamente i dipendenti all’interno del Tecnopolo aquilano. Ciò ha consentito di tutelare i posti di lavoro, di mantenere attiva la produzione e di garantire gli impegni con clienti e fornitori.

Il nuovo sito è stato realizzato anche grazie al contributo della Regione Abruzzo e si estende su una superficie di 4.500 metri quadrati.

“Grazie a queste eccellenze scientifiche e tecnologiche” ha detto il presidente della Regione D’Alfonso nel suo intervento di saluto, riferendosi al sistema accademico abruzzese, alla Gran Sasso Science Institute, ai laboratori dell’Infn e alle aziende Leonardo-Finmeccanica, “noi possiamo oggi conoscere sempre meglio il mondo dell’infinitamente grande e quello dell’infinitamente piccolo: e tutto ciò grazie anche e soprattutto ai tanti protagonisti di questo insieme scientifico e tecnologico che si sono stretti la mano per fare in modo che accadessero i fatti al di là delle normali gelosie di appartenenza”.

Quello aquilano è uno dei 180 siti dislocati in oltre 20 nazioni.

Le attività produttive e le basi industriali e commerciali principali sono collocate prevalentemente, oltre che in Italia, in Regno Unito, in Polonia e negli Stati Uniti. Nel tempo la società ha stabilito una solida presenza anche in Francia e Germania ed è partner di riferimento in diverse collaborazioni industriali su scala internazionale.

Il costo dello stabilimento appena inaugurato è di circa otto milioni di euro, metà dei quali provenienti dai fondi comunitari erogati della Regione tramite bando.

Print Friendly, PDF & Email