Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, zfu: domani consiglio comunale a Bruxelles

L’Aquila, zfu: domani consiglio comunale a Bruxelles

 

E’ stato presentato stamani nella sede comunale di Villa Gioia il programma del Consiglio Comunale che si terrà a Bruxelles martedì 29 novembre.

L’iniziativa è diretta ad avere delle risposte chiare in merito alla realizzazione della Zona Franca Urbana e proprio per questa ragione l’Assemblea civica si riunirà nella capitale del Belgio, il ‘cuore’ dell’Unione Europea.

“Credo si sia fatto molto poco per la Zona Franca Urbana qui all’Aquila. – ha dichiarato il sindaco Massimo Cialente – Ci siamo fidati dei ruoli istituzionali del Ministero dello Sviluppo Economico e della Regione, ai quali erano stati affidati i compiti per tale iniziativa, mentre, al contrario, dobbiamo necessariamente cominciare a camminare con le nostre gambe. A tal proposito prenderò parte alla cerimonia del ‘Patto dei Sindaci’ e incontrerò personalmente Antonio Tajani, Vicepresidente della Commissione europea. Bruxelles è un’occasione per capire quali siano le strade migliori da intraprendere, per riportare il lavoro in città e rilanciare l’economia”.

“Finalmente un Consiglio comunale unito per un obiettivo condiviso – ha commentato il Presidente del Consiglio comunale, Carlo Benedetti – Voglio ringraziare, a nome di tutti, Ance e Cna, che con il loro contributo e la loro partecipazione permettono la trasferta: Non ci saranno esborsi di soldi a carico del Comune”.

La delegazione della Municipalità sarà a Bruxelles dal 28 al 30 novembre. “Inizieremo i lavori fin dal giorno del nostro arrivo – ha continuato Benedetti – Il consigliere Enzo Lombardi, infatti, riunirà sotto la propria presidenza tutte le commissioni consiliari per approvare un documento che il giorno dopo verrà messo al vaglio del Consiglio comunale. Obiettivo dell’Assemblea sarà fare in modo che si creino dei presupposti concreti perché nascano nuove attività a L’Aquila, ma anche perché vengano tutelate le imprese che già esistono, nonché il lavoro autonomo.”

“Non andremo a testimonare un disagio – ha concluso Benedetti – ma andremo a far valere un nostro diritto”.

Oltre al sindaco Massimo Cialente e al presidente Carlo Benedetti, alla presentazione di stamani erano presenti il presidente del Cna Provinciale, Giorgio Stringini, il presidente della commissione consiliare Garanzia e Controllo Enzo Lombardi e i consiglieri comunali Enrico Verini e Luigi Faccia.

Anche Confartigianato a Bruxelles

“In provincia dell’Aquila si registrano 2mila lavoratori in cassa integrazione, di cui l’80 per cento fa riferimento al settore delle Piccole e medie imprese (PMI) e solo il 20 per cento all’industria. A fine novembre, secondo le stime sindacali, 6mila lavoratori saranno a rischio cassa integrazione. Un quadro pesantissimo, in un territorio dove manca il lavoro e la disoccupazione ha raggiunto livelli preoccupanti”. Ad affermarlo è il Presidente della Confartigianato della Provincia dell’Aquila, Luigi Lombardo, che annuncia la presenza della confederazione artigiani a Bruxelles, per il consiglio straordinario sulla zona franca. “La Confartigianato”, dice Lombardo, “parteciperà alla missione a Bruxelles, avendo dato anche un proprio contributo. Riteniamo imprescindibile l’approvazione immediata, da parte dell’Ue, della Zona franca come importante elemento di sostegno al sistema locale delle piccole e medie imprese. All’Aquila si avverte un disagio sociale che deriva, in buona parte, dall’assenza di iniziative a sostegno dell’imprenditoria e dalla mancanza di occupazione, soprattutto tra i più giovani. E’ necessario porre fine a questa catena, che rischia di sfociare nella disperazione. Le imprese che dopo il sisma del 6 aprile 2009 sono ripartite segnano il passo”, conclude il Presidente della Confartigianato, “quelle che non hanno riaperto i battenti, non saranno in grado di farlo, nei prossimi mesi, data la negativa congiuntura economica”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi