Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, trovati i fondi per il restauro della sede storica del comune

L’Aquila, trovati i fondi per il restauro della sede storica del comune

La «caccia» sembra aver sortito gli effetti sperati e così, tra i meandri dei vari provvedimenti post-sisma, sono riemersi i 6,7 milioni di euro per il restauro di palazzo Margherita che sembravano svaniti nel nulla.
Erano «nascosti» nella delibera Cipe numero 43 del 23 marzo scorso, ma mai erogati. Saranno stanziati entro fine mese – almeno questa è la rassicurazione – e andranno a completare il plafond per la ricostruzione di uno dei simboli della città, la vecchia sede comunale a piazza Palazzo. Ad essi, infatti, vanno aggiunti i cinque milioni di euro raccolti dal gruppo Iccrea (banche di credito cooperativo e casse rurali). 

Per questo motivo ieri l’assessore alla Ricostruzione Pietro Di Stefano si è precipitato a Roma per mettere a punto la convenzione necessaria. Il gruppo, infatti, aveva fatto sapere al Comune di voler stanziare la somma solo in presenza dell’intero importo necessario. Dunque, salvo intoppi ulteriori, a febbraio saranno disponibili gli 11,7 milioni per la rinascita del palazzo. L’amministrazione a quel punto potrà bandire la gara d’appalto. Il progetto è già pronto. Di Stefano assicura che l’ente ha le idee chiare sul futuro: «Palazzo Margherita – dice – va ovviamente recuperato e diventerà la sede di rappresentanza del Comune, quella dove ci sarà il sindaco.

Andrà avanti di pari passo il progetto per la sede unica degli uffici dell’ente, all’autoparco, che ci consentirà anche di abbattere i costi per gli affitti finora sostenuti». Lunedì, intanto, il Comune presenterà il piano per accelerare i lavori in centro storico. Per il 2013 ci sono disponibili 800 milioni, ma Di Stefano conta di poter trattare con il governo che uscirà dalle urne il ripristino del meccanismo di finanziamento attraverso la Cassa Depositi e Prestiti.

Da www.ilmessaggero.it

Print Friendly, PDF & Email