Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, Salone Ricostruzione: un Cuore d’oro per la rinascita della città

L’Aquila, Salone Ricostruzione: un Cuore d’oro per la rinascita della città

Si è svolto questa mattina presso la sede comunale di Villa Gioia a L’Aquila la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Cuore d’Oro”, promossa dal Secondo Salone della Ricostruzione, in occasione dell’evento espositivo che partirà domani, fino a domenica 27 maggio, presso l’Aeroporto dei Parchi di Preturo. La seconda edizione della più importante vetrina abruzzese del settore delle costruzioni apre le porte alla cultura con “Impresa cultura”, una sezione interamente dedicata alla ricostruzione delle istituzioni culturali cittadine e promuove un simbolico riconoscimento per cinque cittadini che con la propria storia di rinascita si sono particolarmente distinti nel passaggio dall’emergenza alla fase di ricostruzione.
“Un premio importante perchè dedicato agli aquilani che si sono distinti nella fase dell’emergenza.” commenta Roberto Di Vincenzo, coordinatore generale del Salone della Ricostruzione. “Da quest anno il Salone, nella sua impostazione dinamica, fa un’apertura al territorio. I cinque cittadini che verranno premiati saranno da esempio per una ricostruzione corale e positiva, dove ogni singolo gesto ha un valore e dove la città si può raccogliere intorno a temi veri, avendo perso luoghi di aggregazione.”
Presente alla conferenza stampa di presentazione anche Stefania Pezzopane, già assessore comunale alla Città e Territorio. “Sicuramente si tratta di un’occasione per rimettere al centro la ricostruzione come tema essenziale. Un momento per parlare di ricostruzione materiale ma anche sociale. I temi dell’Aquila sono anche temi di rinascita culturale e sociale, cruciali per la funzione nuova che l’Aquila deve riassumere nel contesto regionale. Il Comune” prosegue Pezzopane “parteciperà a diversi incontri all’interno del Salone della Ricostruzione e vede positivamente questa iniziativa del Cuore d’oro. Iniziative come questa avranno un effetto di trascinamento sulla realtà sociale che vive una grande difficoltà”.
Il premio è ispirato a “Un Cuore rosso sul Gran Sasso”, film e storica performance culturale realizzata dall’artista aquilano Sandro Visca nel 1975, presentato come “evento speciale” alla biennale di Venezia. All’epoca un enorme  cuore ricoperto di stoffa rossa venne portato a spalla sul Gran Sasso e incastrato sulle pareti della montagna a difesa dei monti abruzzesi per tre giorni, alla fine dei quali è stato riportato indietro, segnato dalle intemperie dell’alta quota.
Per il Salone della Ricostruzione Visca ha realizzato un cuore in ceramica di Castelli, bagnato in oro, che sarà il simbolico “premio” che verrà consegnato durante la quattro giorni dell’esposizione.

Le foto sono disponibili nella Galleria Eventi.

Print Friendly, PDF & Email