Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, Salone Ricostruzione: premio Ad’A, i vincitori

L’Aquila, Salone Ricostruzione: premio Ad’A, i vincitori

Si è conclusa con la premiazione di dieci opere architettoniche realizzate sul territorio abruzzese la prima edizione del Premio d’Architettura, promosso da Carsa srl e dall’Agenzia per l’Architettura d’Abruzzo, con il patrocinio di CNAPPC – Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e ANCE Abruzzo. La cerimonia del Premio, lanciato dal primo Salone della Ricostruzione, si è svolta ieri nel contesto della seconda edizione della rassegna fieristica, con la presentazione del catalogo di tutte le opere partecipanti e di una mostra itinerante partita dal Salone.
“Abbiamo promosso questo Premio perché una delle esigenze urgenti del paese è quella di saper riconoscere la bellezza e dargli spazio – ha sottolineato Oscar Buonamano, direttore editoriale di Carsa e co-organizzatore del Premio – Un compito che hanno prima di tutto le istituzioni come le Università e gli enti locali, ma che possono svolgere anche soggetti che, come noi, operano nella comunicazione, convincendo committenti in gradi di condividere una finalità così importante. Il Catalogo raccoglie “la meglio architettura” dei primi dieci anni del 2000. La mostra è inizio di un lavoro che speriamo sia molto lungo e che trova a L’Aquila prima tappa: andrà a Chieti, Teramo e Pescara, dove organizzeremo un evento per guardare al futuro del Premio”.
160 i lavori pervenuti per la prima edizione, a cui hanno partecipato 80 studi di progettazione, 180 progettisti o titolari di studio, 800 tecnici coinvolti tra progettisti consulenti e collaboratori. “Eravamo qui al Salone a presentare l’anteprima del Premio e oggi presentiamo il premio concluso, ma questo non è un punto di arrivo – ha sottolineato l’architetto Domenico Potenza, coordinatore di AAA, Agenzia per l’Architettura d’Abruzzo – L’intento è quello di dare spazio e risalto anche ai progetti più nascosti di persone che fanno cose di grande dignità nell’esercizio della propria quotidiana professione. Speriamo anche che il Premio diventi un’occasione di incontro per il mondo dell’architettura abruzzese e si apra anche ad un confronto internazionale, in nome della bellezza e della qualità di ciò che si realizza sul territorio ed è in grado di trasformarlo”.
Sono dieci i lavori premiati. La giuria tecnica del Premio, presieduta dal prof. architetto Marco Mulazzani, ne ha selezionati quattro: Salvatore Colletti, Michela Giammarini per Edificio bifamiliare, Pescara; Ettore De Lellis per Edificio rurale, Spoltore; Lucio Rosato per Casa che guarda il mare, Ortona; Giovanni Vaccarini per edificio polifunzionale ex Arena Braga, Giulianova e Marco Volpe Auditorium “Luigi Sciarretta” Montesilvano.
Altri quattro sono i lavori premiati dagli Ordini Provinciali degli Architetti: Angelo Campo per Complesso parrocchiale S. Giovanni Battista e S. Benedetto Abate a Pescara (Ordine di Pescara); Riccardo Mascetta per Trasformazione del complesso del Castelforte di Palena in “Polo museale dell’alto Aventino”, Palena (Ordine di Chieti); Fabio Andreassi Complesso residenziale “le 2 città”, L’Aquila (Ordine de L’Aquila) e Roberto Di Pizio, Marco Gramenzi per Struttura finalizzata all’inserimento lavorativo di persone disabili, Giulianova (Ordine di Teramo).
Per il premio AAA, Giovane Architetto l’agenzia LAQ Architettura ha scelto l’opera: Casa Scotto di Palombo, Santo Stefano di Sessanio.

Prosegue oggi il ricco programma culturale del Salone che si aprirà alle 10.30 con il Convegno “Restauro e gestione dei Beni culturali: motore economico per una rinascita strategica dell’Aquila”, a cura di ANCE Nazionale, con la partecipazione del Capo Dipartimento per lo Sviluppo delle economie territoriali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Aldo Mancurti.

Print Friendly, PDF & Email