Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Ricostruzione, la denuncia del sindaco: ‘ci negano di ricostruire le attività produttive’

L’Aquila. Ricostruzione, la denuncia del sindaco: ‘ci negano di ricostruire le attività produttive’

“Le attuali leggi non contemplano la ricostruzione di tutte le attività produttive, anche quelle fuori dei centri storici. Che vergogna.”

A lanciare una nuova battaglia è il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, che, in un lungo post su Facebook sulla ricostruzione post-sisma, dopo aver espresso la propria soddisfazione per il processo di rinascita sia delle abitazioni che del tessuto economico, aggiunge: “Non voglio fare il guastafeste, come al solito, però devo dire che nonostante la nostra fatica, ancora delle cose non vanno. Non vanno per imperizia del legislatore, e non vanno perché sempre più stanno tornando ad accentrare tutto a Roma. C’è una cosa vergognosa ad esempio, che se paragonata al Friuli, tanto osannato e celebrato inquesti giorni, dimostra la confusuione politica dell’Italia.
Le attuali leggi non contemplano la ricostruzione di tutte le attività produttive, anche quelle fuori dei centri storici.
Che vergogna. Nel Friuli la linea politica era prima le fabbriche, poi le case, infine le chiese. Qui ci negano di ricostruire le attività produttive.
Su questo ancora ci stiamo battendo ed alzando la voce.
Forse per questo preferiscono non vederci sul carro dei vincitori, perchè facciamo sempre casino, mai contenti, sempre polemici.
Ma tanto, noi che trasciniamo il carro dei vincitori, come somari o cavalli, continueremo, fino alla fine a ragliare o nitrire.
E se serve…tirare calci.

Sulla rete sociale Cialente ipotizza che “forse per questo preferiscono non vederci sul carro dei vincitori, perché facciamo sempre casino, mai contenti, sempre polemici. Ma tanto, noi che trasciniamo il carro dei vincitori, come somari o cavalli, continueremo, fino alla fine a ragliare o nitrire. E se serve – conclude – tirare calci”.

Print Friendly, PDF & Email