Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Ricostruzione, il ministro D’Alia: sperimentare burocrazia zero

L’Aquila. Ricostruzione, il ministro D’Alia: sperimentare burocrazia zero

“C’e grande motivazione nella volonta’ di ricostruire e grande voglia di riscatto, noi dalle piccole alle grandi cose vogliamo essere vicini ai territori terremotati in un rapporto che dovra’ essere quotidiano”. Cosi’ il ministro per la Pubblica Amministrazione e Semplificazione, Gianpiero D’Alia, al termine di un incontro all’Aquila con le associazioni di categoria dei territori terremotati. Nel corso dell’incontro sono stati trattati i temi della semplificazione amministrativa e dell’utilizzo del personale amministrativo e tecnico degli enti locali che dovra’ gestire il processo burocratico di ricostruzione. Il ministro in giornata incontrera’ il sindaco dell’ Aquila, Massimo Cialente, e i rappresentanti del mondo produttivo. Sulla “‘burocrazia zero”‘ e “sull’unificazione normativa post sisma gia’ emanata’”, il ministro D’Alia, oggi a L’Aquila, ha spiegato che “e’ una proposta che ci proviene dalle imprese, dai rappresentanti del territorio. Io ho preso l’impegno a farla verificare dal dipartimento della Funzione pubblica. Noi abbiamo messo una norma nel Decreto Legge del Fare – ha aggiunto – che estende la disciplina nelle zone a burocrazia zero su tutto il territorio nazionale; credo che qua si possa fare una sperimentazione seria e ci siamo intesi su un tavolo di confronto che con le istituzioni locali e con le organizzazioni del mondo dell’ impresa vogliamo mettere su proprio per capire se riusciamo a fare questa cosa che sarebbe molto utile”.  L’ altro elemento discusso, come sottolinea il ministro, e’ relativo a “una serie di questioni sul personale amministrativo e tecnico che riguarda il Comune dell’ Aquila ma anche le amministrazioni periferiche dello Stato che sono fortemente impegnate nelle opere di ricostruzione, quindi alcune misure che vertono sulla possibilita’ di utilizzo virtuoso di tutto il personale che serve”.

Print Friendly, PDF & Email