Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, rete ferroviara: 100 mln su quali progetti?

L’Aquila, rete ferroviara: 100 mln su quali progetti?

Il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente ha inviato una lettera al commissario per la Ricostruzione Gianni Chiodi e al Vice commissario Antonio Cicchetti per avere chiarezza sulla destinazione sull’esito di un finanziamento di 100 milioni di euro

 

destinato al sistema ferroviario del cratere e previsto dalla cosiddetta legge sul terremoto (legge 77 del 2009). “Nell’ambito del quadro degli interventi rivolti al superamento dell’emergenza e al rilancio e rinascita dei territori dei Comuni del cratere – scrive Cialente nella nota, indirizzata per conoscenza anche al ministro delle Infrastrutture e Trasporti Matteoli, al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Letta e ai sindaci delle aree omogenee (Barisciano, Bussi, Castel del Monte, Goriano Sicoli, Montorio al Vomano,Pizzoli, Rocca di Mezzo e San Pio delle Camere) – l’articolo 4, comma 3, del decreto legge 39 del 2009, convertito dalla legge 77 del 2009, ha previsto un finanziamento di 100 milioni di euro nell’ambito dell’aggiornamento, per l’anno 2009, del contratto di programma della Rete Ferroviaria Italiana 2007-2011.
Questo finanziamento – prosegue la nota – e’ stato anche esaminato dalla delibera del Cipe del 10 marzo 2010 che, nella parte finale, formula un invito al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti a trasmettere al Nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici una specifica relazione concernente l’utilizzo delle risorse per l’Abruzzo di cui al succitato articolo, con indicazione in particolare del quadro di dettaglio degli interventi necessari o di quelli programmati”. “Sinceramente, per mia distrazione – scrive ancora il primo cittadino – non conosco su quali progetti in questo momento si stiano impiegando le suddette risorse. Sarei pertanto particolarmente grato se potessi ricevere notizie in merito e auspico la sollecita convocazione di un apposito incontro”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi