Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Processo isolatori sismici: ennesimo rinvio, prescrizione quasi certa

L’Aquila. Processo isolatori sismici: ennesimo rinvio, prescrizione quasi certa

Rinviata al 3 luglio 2015 l’udienza di oggi 3 febbraio sugli isolatori sismici del progetto C.A.S.E.di L’Aquila: terzo rinvio che succede ai due precedenti del 3 aprile e del 3 ottobre 2014. Che il processo a questo punto possa essere incardinato nel corso del 2015 e sfuggire quindi alla prescrizione sembra assai poco probabile.

Infatti entro il 2015 dovrebbero avere luogo i tre gradi di giudizio (per usare un’espressione comprensibile a tutti, perché i gradi tecnicamente sono due: dopo l’Appello c’è la previsione di Cassazione della sentenza) ma, ormai, se si riuscirà a fare il primo grado entro luglio sarà già tanto. La motivazione del rinvio dovrebbe essere di natura burocratica, qualcosa che somiglia ad un mancato termine per la costituzione di una delle parti civili: l’aspetto tecnico poco importa (almeno ad oggi), conta invece il fatto che il processo potrebbe essere ormai spacciato, stanti i 6 anni trascorsi dai fatti del 2009 ed un tempo di prescrizione che per atti colposi non supera i 7.

Nel merito dei fatti siamo alla presunta frode nelle pubbliche forniture per gli isolatori antisismici che furono montati nel Progetto Case: sotto accusa Mauro Dolce, che ha già scelto il rito abbreviato ed è stato condannato a 1 anno di reclusione con i benefìci di legge, Agostino Marioni e Gian Michele Calvi.

L’inchiesta è relativa alla mancata omologazione degli isolatori, sui quali si dovette eseguire pure una perizia negli Stati Uniti con una spesa di centinaia di migliaia di euro, che risultarono non tutti in grado di resistere ad un forte sisma.

I 7 testi arrivati all’Aquila questa mattina ancora una volta sono tornati a casa, non senza malumori e mugugni.

 

AGEA – L’Aquila, 3 febbraio 2015

Print Friendly, PDF & Email