Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, prestiti: convenzioni per danni da neve

L’Aquila, prestiti: convenzioni per danni da neve

È stato firmato oggi un protocollo d’intesa tra Carispaq, Fondazione Carispaq e i Confidi Ascomfidi imprese di Avezzano, Confidi Finascom dell’Aquila, Cooperfidi Abruzzo dell’Aquila, Fidimpresa Abruzzo di Pescara e Italconfidi di Teramo, per la concessione di finanziamenti agevolati, fino ad un massimo di 100.000 euro rimborsabili in 60 mesi, alle imprese che hanno subito danni a seguito delle nevicate che hanno colpito in questi giorni la provincia dell’Aquila. Possono beneficiarne le imprese industriali, commerciali, artigiane e agricole aventi sede legale o operativa nella provincia dell’Aquila per la copertura dei costi di riparazione dei locali destinati all’attività dell’impresa, per le spese di ripristino scorte, acquisto macchinari, attrezzature e arredi e per quelle direttamente riconducibili agli eventi atmosferici (acquisto sale, noleggio attrezzature, sgombero neve ecc). Inoltre, per i privati e le famiglie la Carispaq ha inoltre messo a disposizione un plafond di 10 milioni di euro per finanziamenti a tasso agevolato, fino ad un massimo di 10.000 euro, per la copertura dei costi di riparazione dell’abitazione di proprietà e alle spese direttamente riconducibili a danni causati dagli eventi atmosferici, come acquisto sale, noleggio attrezzature, sgombero neve e riparazioni varie«.

Il gruppo Intesa San Paolo mette a disposizione, tramite le banche Carisbo, Cariromagna, Banca Adriatica e Cassa di Rispamrio di Ascoli Piceno finanziamenti per chi ha subito danni causati dalla neve di questi giorni. Dalla direzione regionale di Intesa Sanpaolo per Emilia- Romagna, Marche, Abruzzo e Molise è infatti stato stanziato un plafond di 50 milioni per finanziamenti a medio lungo termine per il ripristino delle strutture danneggiate (abitazioni, negozi, uffici, laboratori artigianali, immobili ad uso produttivo) e riparazioni di danni minori ad auto, macchinari ed altro. Si potrà accedere a linee di credito in conto corrente per finanziare le spese di emergenza, della durata massima di 12 mesi, trasformabili poi eventualmente in mutui a medio termine. La banca garantisce, per questo ultimo caso, un tempo di istruttoria di massimi cinque giorni lavorativi. «Questa attenzione – ha spiegato Adriano Maestri, direttore regionale Intesa Sanpaolo per Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo e Molise – dimostra la sensibilità di un Gruppo come il nostro di reagire velocemente ai bisogni ed alle emergenze del territorio». Le domande dovranno essere presentate entro il 30 aprile.

Print Friendly, PDF & Email