Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Presentato l’aeroporto dei Parchi

L’Aquila. Presentato l’aeroporto dei Parchi

Finalmente è il giorno in cui possiamo presentare il nuovo aeroporto. Ci abbiamo creduto noi e ci ha creduto fortemente l’Amministrazione Comunale, il Sindaco, l’Assessore e tutti coloro che con passione hanno lavorato insieme a noi al cambiamento. Con orgoglio l’Aeroporto dei Parchi si inserisce in una fase cruciale per il territorio della città dell’Aquila. Abbiamo aderito con estremo piacere all’intitolazione dell’aeroporto alla Dott.ssa Giuliana Tamburro. L’Aeroporto dei Parchi collegherà finalmente il territorio in maniera efficiente all’Italia ed al resto d’Europa: un’infrastruttura strategica per lo sviluppo e per la crescita socio-economica di tutto l’Abruzzo. Una struttura funzionale in grado di rispondere a tutte le esigenze di un piccolo aeroporto, aperto ai voli commerciali in categoria 2B e pronto a volare con aerei fino a un max di 100 passeggeri. Dopo poco più di un anno dal nostro insediamento come società di gestione il progetto è diventato realtà. In questi mesi abbiamo ascoltato le voci di tutti senza mai pronunciarci, evitando ogni tipo di contrapposizione e polemica, tenendo un profilo basso. Abbiamo voluto rispondere con i fatti, anche perché abbiamo compreso che la gente era esasperata e stanca di sentire parlare dell’aeroporto senza veder decollare un aereo. Abbiamo compreso anche la stampa, soprattutto locale, che pensava di assistere all’ennesima promessa priva di concretezza. La Xpress, in particolare con le società collegate, dà lavoro a circa 90 persone dirette oltre l’indotto. Possiamo definirci – senza presunzione – parte di quel tessuto economico di PMI sane che formano l’infrastruttura competitiva dell’Italia. Siamo presenti in quasi tutti gli scali italiani ed alcuni esteri. Facciamo handling per il vettore di bandiera e per importanti vettori italiani ed stranieri. Siamo leader  nelle attività handling cargo negli aeroporti minori. A L’Aquila abbiamo partecipato ad un bando come società di gestione, risultando assegnatari di evidenza pubblica per la gestione ventennale dello scalo. Abbiamo valutato strategicamente interessante l’opportunità al punto di trasferire l’head-office presso l’aeroporto. Come si evince dal bando di gara i costi gestionali elaborati dal Comune, soltanto per la vecchia gestione (solo aviazione generale), erano stati stimati in ca 740.000 euro annui. Il contributo del Comune è pari ad un massimo di 196.000 euro annui e solamente per i primi tre anni. E di questi noi ci siamo impegnati a investire il 40% per opere di riqualificazione. E’ facile immaginare che sono importanti, ma non bastano a gestire lo start-up di un’infrastruttura aeroportuale e mantenere una sana gestione economica. Siamo tra le aziende finanziate della regione Abruzzo per il progetto “lavorare in Abruzzo 3”. Inutile precisare che è un contributo che serve ad incentivare il capitale umano. Noi abbiamo partecipato al bando, come tante altre aziende. Riceveremo il contributo a fronte di un piano occupazionale che abbiamo presentato e che svilupperemo nei prossimi mesi. Abbiamo intenzione di assumere risorse locali, che possono proporre da subito la loro candidatura nell’apposita sezione del sito internet. Come gestore ci siamo impegnati, come da estratto della convenzione sottoscritta con il Comune di L’Aquila il 10 Luglio 2012, a sviluppare la fase di start-up garantendo la gestione ottimale dell’infrastruttura. Lo scalo ha mantenuto la totale operatività oltre a garantire in estrema sicurezza la base logistica del servizio di elisoccorso per la popolazione aquilana sin dal primo giorno del nostro insediamento L’impegno profuso dalla ns/ organizzazione per l’attività di riqualificazione ha consegnato alla città una piccola aerostazione dotata di tutte le facilities. Anche le aree esterne sono state interessate dal progetto – e lo saranno sempre di più – per dedicarle ad eventi di aviazione generale, promozione del territorio, valorizzazione delle tipicità, etc. L’Aeroporto dei Parchi è fuori dal Piano Passera. Non potevamo rientrare nel piano Passera perché non eravamo un aeroporto certificato e poi, come abbiamo dichiarato più volte, il piano Passera riguarda gli aeroporti di proprietà demaniale con gestore a capitale pubblico. Noi siamo il primo aeroporto italiano a totale gestione privata. Per es. il servizio antincendio è garantito del gestore, che ha il personale qualificato per poter svolgere le stesse funzioni che negli altri aeroporti sono gestite dai Vigili del fuoco. Oggi la ns/ società conferma ufficialmente la conclusione positiva dell’iter di certificazione per l’apertura dello scalo al traffico commerciale passeggeri in categoria 2B. L’aiuto di ENAC e di ENAV è stato fondamentale per il raggiungimento di questo importante traguardo, complesso e faticoso, con un’attenzione massima agli aspetti di safety e, in particolare, di security. Adesso completeremo con l’aiuto di radiomisure – atteso nei prossimi giorni – l’accettabilità delle procedure di decollo e atterraggio che verranno validate dall’Ente certificatore. Oggi presentiamo un’infrastruttura moderna, accogliente e funzionale. L’occasione per far conoscere all’Italia ed al mondo che esiste un nuovo aeroporto, che certamente non vuole mettersi in concorrenza con nessuno ma che è a disposizione dei cittadini e delle aziende.

Per questo scopo presentiamo anche la rivista ufficiale dell’Aeroporto “Alta Quota”, organo di informazione dello scalo, che sarà distribuito su tutto il territorio in 10.000 copie.

Stiamo lavorando da subito per rendere economicamente sostenibile la gestione: ecco perché puntiamo molto sulla creazione di sinergie e partnership autorevoli. L’accordo con Fiera di Roma – qui presente – ci aiuterà a creare un polo fieristico per sviluppare gli eventi nel mondo dell’aviazione, organizzare fiere e convegni per far conoscere sempre di più il territorio.

Il primo impegno di questa partnership sarà la presentazione dello scalo a tutta la cittadinanza. Un evento che dovrebbe tenersi tra il 20 ed il 27 luglio p.v.

Sarà una grande festa per l’Aquila e sarà l’occasione per l’inaugurazione del primo volo.

Il lancio della nostra iniziativa on-line “scegli la tua prossima destinazione” ha avuto un grande successo e ci è servito per poter fornire alle compagnie aeree interessate la domanda potenziale del territorio.

Senza grande pubblicità, abbiamo avuto oltre 5.000 registrazioni e non appena concluderemo l’accordo con la compagnia invieremo ai nostri clienti il buono per ottenere lo sconto del 50% sull’acquisto del primo volo. Sconto che rappresenta un ulteriore investimento fatto dalla società di gestione per incentivare le partenze da l’Aquila.

Per questo è on line il nuovo portale dell’aeroporto, un portale di carattere istituzionale ma anche funzionale. Sviluppato da una grande azienda, darà l’opportunità di poter acquistare i voli direttamente sul web. Infine l’importanza strategica che ha il coinvolgimento dell’intero territorio nel processo di riqualificazione dell’area. Abbiamo un format commerciale interessante per le aziende che vogliono investire in comunicazione nell’aeroporto, che oggi ha numeri bassi ma che riteniamo possa avere grandissimi margini di miglioramento.

Stiamo cercando di fare sinergie con il territorio, inteso quale sistema integrato di persone, ambiente, istituzioni. Stiamo dialogando con molti gruppi aziendali che operano già da anni a L’Aquila. Abbiamo aderito con fiducia al consorzio “Ciao L’Aquila” per lo sviluppo turistico del comprensorio. Siamo disposti ad ascoltare tutti, perché solo facendo squadra e lavorando con obiettivi comuni l’Aquila tornerà a volare insieme a tutto l’Abruzzo.

Print Friendly, PDF & Email