Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, PNGSL alla fiera del Levante

L’Aquila, PNGSL alla fiera del Levante

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga ha partecipato, con il suo Presidente Arturo Diaconale e il Direttore Marcello Maranella, alla VII edizione di Mediterre – Cantiere Euromediterraneo della sostenibilità, che si sta tenendo in questi giorni (dal 31 gennaio al 4 febbraio) presso la Fiera del Levante di Bari, organizzato da Federparchi – Europark Italia con l’obiettivo della costruzione di un modello di sviluppo sostenibile, socialmente equo e durevole.
Diaconale, in particolare, questa mattina è intervenuto al convegno “Nuova PAC e Rete natura 2000: quali opportunità per la conservazione e la tutela della biodiversità”. Il convegno, grazie ad un prestigioso parterre di partecipazioni tra le quali quella del Presidente di Federparchi, Giampiero Sammuri, di Europark Federation, Thomas Hansson, dei presidenti nazionali di Confagricoltura, CIA, Legambiente, di alti funzionari ed esperti provenienti da Comunità Europea, Ministeri, Enti Regionali ed Università, ha posto l’attenzione su un tema congeniale alle politiche del Parco Gran Sasso – Laga, nella sua fase attuale, ovvero sulla relazione tra gli obiettivi di conservazione e sviluppo all’interno delle aree protette e sulla necessità di rinsaldare le alleanze con il mondo rurale nel suo complesso.
Gli esiti del convegno hanno costituito dunque una conferma per le numerose progettualità realizzate dal Parco Gran Sasso Laga in questi anni, e pienamente condivise con gli attori territoriali, e di quelle in corso che, pertanto, si inseriscono in una linea strategica condivisa dagli avamposti culturali in materia di aree protette.  Anche i progetti futuri dell’Ente, a partire dal Parco Faunistico del Gran Sasso d’Italia, mireranno a valorizzare e mettere a frutto quel patrimonio di buone pratiche ed eccellenti risultati di cui il Parco è portatore in questi specifici campi d’azione. Un’eredità significativa che, si auspica, consentirà di giocare un ruolo nella ripartizione dei fondi previsti dalla nuova PAC.

Print Friendly, PDF & Email