Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila: nasce prima struttura Rete Imprese Italia

L’Aquila: nasce prima struttura Rete Imprese Italia

 

Presentata questa mattina presso la sede della Confcommercio, in presenza del direttore Celso Cioni e del presidente Lombardo la prima organizzazione abruzzese di Rete Imprese Italia,

 

progetto che nasce dalla collaborazione delle più importanti associazioni di categoria quali Confcommercio, Confesercenti, Cna e Confartigianato della provincia dell’Aquila. Lo scopo perseguito è quello di dare una voce più forte e, quindi, maggiore potere di rappresentanza alle piccole e medie imprese del territorio nei confronti di istituzioni ed enti locali.
Hanno già aderito 12 mila aziende della provincia, quelle che sono il frutto di investimenti e iniziativa privata, che producono per competere ed entrano così in contatto con tutte le realtà nazionali andando ben oltre il primo Patto del Capranica del 2006.
‘‘L’unione fa la forza e insieme si sbaglia di meno ‘‘ è quanto dichiara Celso Cioni che sottolinea lo sforzo delle associazioni a superare le divergenze per uno scopo comune, quello di diventare un sistema territoriale competitivo. Le piccole e medie imprese rappresentano non solo una forte realtà italiana e provinciale, ma anche il 60% del PIL della provincia, nonché il 63% della intera occupazione nazionale e l’80% della contribuzione, dati per cui bisogna guadagnare una pari forza di rappresentanza a livello di relazioni sindacali. ‘‘L’Aquila sta all’Abruzzo come Roma sta all’intero Lazio, ed a 24 mesi dal terremoto sembra che le istituzioni abbiano mal speso tutto questo tempo – continua Cioni – Per elaborare una piattaforma di proposte a cui legare il nostro futuro stiamo innanzitutto procedendo ad una analisi dei dati effettivi, avvalendoci dell’aiuto del CRESA. Manca una normativa omogenea e per questo le associazioni, insieme a Francesca Fabiani, hanno presentato una legge di iniziativa popolare, in cui si prevedono anche delle politiche per il rilancio delle attività economiche per i territori colpiti da emergenze e catastrofi’’.
Il presidente Lombardo affronta invece il problema degli indennizzi alle imprese per i danni del terremoto, danni che molte imprese ancora non hanno ottenuto vuoi perchè impossibilitate subito dopo il sisma a farne la richiesta , vuoi perché si era assoggettato tale diritto alla previa regolarità con Equitalia. Dopo un incontro effettuato con il sindaco Massimo Cialente si è convenuti a formalizzare una richiesta al commissario Chiodi per riaprire i termini per effettuare le domande di indennizzo per le attività produttive.
Presenti all’incontro odierno anche il presidente della Confcommercio, Roberto Donatelli, il presidente della Cna, Giorgio Stringini, che sottolinea in particolare le difficoltà geografiche della provincia aquilana e quelle del post terremoto, il presidente della Confesercenti, Alfredo Pagliaro – fiero di essere tra i primi a livello regionale all’adesione alla Rete – ed il direttore della Cna provinciale di Avezzano, Pasquale Cavasinni,per cui la rappresentanza delle microimprese è un onore ed un onere’’.

 

Emanuela Bruschi

Print Friendly, PDF & Email

Condividi