Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, municipalizzate: commissione d’inchiesta su sprechi

L’Aquila, municipalizzate: commissione d’inchiesta su sprechi

Il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente ha inviato una lettera al presidente del Consiglio comunale Carlo Benedetti, ai vice presidenti Ermanno Giorgi e Roberto Tinari e ai capigruppo per chiedere l’istituzione di una commissione consiliare di indagine che ricostruisca le vicende gestionali delle societa’ partecipate del Comune a partire dal 1994. “Chiedo ufficialmente – si legge nella lettera – che venga portata alla discussione della Conferenza dei Capigruppo la proposta di predisporre un’apposita delibera per l’istituzione di una commissione d’indagine consiliare che possa ricostruire l’intera vicenda gestionale, e quindi economica, nonche’ politica, delle aziende partecipate del Comune dell’Aquila, nel periodo che va dal 1994 al 2012. Ritengo – prosegue il sindaco – assolutamente doveroso che il Consiglio comunale si faccia carico di questo compito per diversi motivi: il primo e’ che i bilanci del Comune dell’Aquila, da anni, soffrono pesantemente dei costi delle aziende che spesso, soprattutto in passato, hanno evidenziato scarsa efficacia e pochissima efficienza, richiedendo sempre maggiori risorse sottratte a possibili investimenti per il benessere dei cittadini. Il secondo motivo – prosegue Cialente – e’ che molto correttamente, a mio avviso, i consiglieri comunali rivolgono la loro attenzione alle vicende delle aziende; cio’ comporta, per una completezza delle analisi delle stesse, che se ne ricostruisca e se ne acquisisca un quadro completo. Infine, il terzo motivo e’ che finalmente sembra essere possibile andare verso una riorganizzazione e un nuovo assetto delle societa’, dopo le note e ripetute modifiche apportate dal legislatore. Per l’indagine consiliare proporrei di affrontare innanzitutto le vicende relative al Centro Turistico Gran Sasso d’Italia e, a seguire, quelle dell’Azienda farmaceutica municipale (Afm), dell’Aquilana societa’ multi servizi (Asm), del Servizio elaborazione dati (Sed), dell’Azienda della mobilita’ aquilana (Ama) e del Centro servizi anziani (Csa). Sono certo – conclude il sindaco nella nota – che tutti Loro condivideranno con me la necessita’ e l’importanza di avviare questa operazione di chiarezza e trasparenza che ci permettera’ di raggiungere una valida riorganizzazione delle nostre SpA e di formulare giudizi sereni ma decisi”

Print Friendly, PDF & Email