Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, Micron: siglato accordo per il Mit, salvi oltre 1200 posti di lavoro

L’Aquila, Micron: siglato accordo per il Mit, salvi oltre 1200 posti di lavoro

Con la firma delle organizzazioni sindacali e di Confindustria L’Aquila presso i l Ministero dello Sviluppo Economico, è stato siglato oggi il Protocollo d’intesa per il decollo di Marsica Innovation & Technology s.r.l (MIT).
“Un punto fermo che garantirà alla provincia dell’Aquila la conservazione di oltre 1.200 posti di lavoro, con evidente ricaduta anche su tutto il territorio regionale – ha detto Carlo Imperatore, Condirettore di Confindustria L’Aquila. Con questo siamo solo al primo step, quello finalizzato a garantire la competitività dello stabilimento nel panorama nazionale, il secondo avrà luogo nei prossimi giorni con un incontro ufficiale – che si svolgerà presso la sede della nostra Associazione – destinato a definire gli ammortizzatori sociali e le mobilità incentivate degli operatori in esubero. Un grande risultato, conseguito grazie alla pervicacia e al grande senso di responsabilità del management italiano. Il MIT ha tutti i numeri per aprire ulteriori frontiere su segmenti di mercato nuovi, sui quali nutriamo grande aspettativa”.

Alla firma, oltre ai nuovi proprietari, erano presenti l’assessore allo Sviluppo economico, Alfredo Castiglione, le organizzazioni sindacali, la Provincia dell’Aquila e il comune di Avezzano. Per Castiglione “questa firma e’ un atto fondamentale che va a tutelare un settore importantissimo e strategico non solo per Avezzano ma per tutto l’Abruzzo e dell’intero territorio nazionale”. Secondo Castiglione “si e’ preso atto dell’alta professionalita’ dei lavoratori e dell’elevata tecnologia portata avanti dal sito produttivo marsicano ed ha trovato conferma l’assoluta vocazione della Marsica e del comprensorio Aquilano per la ricerca e l’innovazione”. L’Assessore ha quindi riferito che tra la nuova proprieta’ e le organizzazioni sindacali ci saranno ulteriori approfondimenti ed entro la fine di luglio e’ attesa una prima verifica degli accordi. I sindacati, intanto, hanno annunciato che sottoporranno l’accordo all’esame dei lavoratori per un loro coinvolgimento. “La Regione, che ha giocato un ruolo importante nella positiva conclusione della vicenda – ha spiegato Castiglione – e’ impegnata, compatibilmente con le sue normative e con le sue possibilita’, sul fronte della formazione e della riqualificazione professionale, in accompagnamento ai piani presentati dalla nuova azienda, nonche’ sul fronte degli eventuali iter autorizzativi di sua competenza, in modo da ridurre la tempistiche nel rispetto delle norme”.

Print Friendly, PDF & Email