Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Mercato elettronico: dalla Cna consigli e suggerimenti per il Mepa

L’Aquila. Mercato elettronico: dalla Cna consigli e suggerimenti per il Mepa

Una burocrazia lenta e complessa ostacola lo sviluppo e la competitività delle imprese. Con l’obiettivo di rendere più agevole la vita delle aziende, è necessario partecipare ai tavoli di lavoro dedicati alla semplificazione a livello locale, regionale e nazionale. I modi che utilizziamo per dialogare e interagire con le realtà economiche sono tanti, generano la capacità di proporre servizi che partano dalla comprensione dei bisogni con lo sviluppo in funzione delle esigenze imprese.
Con tale approccio nasce il servizio di Fatturazione elettronica Sostitutiva, che offre assistenza sugli obblighi di fatturazione verso la Pubblica Amministrazione scattati il 1 marzo 2015, che aiuta le imprese a districarsi tra la labirintistica burocrazia.
Il Mercato Elettronico della PA (MEPA), ai sensi dell’art.11 del D.P.R. 101/2002, è uno strumento che ha la scopo di supportare gli acquisti di importo inferiore alla soglia di rilievo comunitario (134mila euro per le amministrazioni centrali, 207mila euro per quelle locali) e di promuovere la partecipazione delle piccole e medie imprese locali al Programma.
Si tratta di un vero e proprio mercato elettronico di tipo selettivo in cui i fornitori che hanno ottenuto l’abilitazione offrono i propri beni e servizi direttamente on-line; i compratori registrati (le pubbliche amministrazioni) possono consultare il catalogo delle offerte ed emettere direttamente ordini d’acquisto o richieste d’offerta.
Rispetto alle convenzioni si presenta come un canale complementare, idoneo per l’acquisto di beni e servizi che non è efficiente trattare a livello di convenzioni per le loro caratteristiche peculiari (ad esempio, beni non standardizzabili) o per il tipo di fabbisogno che sono destinati a soddisfare (ad esempio acquisti frazionati, frequenti, per volumi ridotti, con opzioni di servizio specifiche). Sul MEPA, dunque, si possono trovare beni e servizi che non sono disponibili in convenzione (ad esempio articoli di cancelleria, prodotti per l’informatica al dettaglio, materiale elettrico, indumenti e accessori) oppure prodotti analoghi e/o simili a quelli delle convenzioni, che però vengono acquistati con modalità diverse.

Print Friendly, PDF & Email