Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Legalità: indagine Confcommercio Eurisko. Boom di telecamere, gli imprenditori si sentono meno sicuri

L’Aquila. Legalità: indagine Confcommercio Eurisko. Boom di telecamere, gli imprenditori si sentono meno sicuri

In Abruzzo l’esperienza di criminalità risulta più bassa della media nazionale (11% rispetto al 16%): ma, rispetto all’anno scorso, il 32% degli intervistati ritene che la sicurezza per l’impresa sia diminuita. Relativamente ai reati, risultano maggiormente presenti accattonaggio, presenza di tossicodipendenti e spaccio di droga, prostituzione e occupazione abusiva di case.

Sono questi alcuni dei dati  diffusi  nel corso della Manifestazione “Legalità mi piace” nell’ambito della Giornata Nazionale di Mobilitazione promossa dalla Confederazione Nazionale cui hanno partecipato S.E. il Prefetto Francesco Alecci, i Rappresentanti delle Forze dell’Ordine, il Direttore di ANCI ABRUZZO Mangolini, il Presidente e il Direttore di Confcommercio Roberto Donatelli e Celso Cioni.

In collegamento streaming dalla Sede Nazionale Confcommercio gli interventi del Presidente Carlo Sangalli, del Ministro dell’Interno Angelino Alfano e del Ministro della Giustizia Andrea Orlando.
A seguire la diffusione dei risultati emessi dall’indagine Confcommercio GFK Eurisko sui fenomeni criminali sia a livello nazionale che con un focus riguardante i dati regionali e delle quattro province abruzzesi sulla percezione dell’andamento della criminalità, sulle tipologie di crimini in maggior aumento, sulle iniziative più efficaci per la sicurezza delle aziende e dall’Ufficio Studi Confcommercio sulle problematiche presenti nei territori di L’Aquila, Chieti, Pescara e Teramo in termini di occupazione, Pil, consumi, nascita/mortalità imprese.
A margine dell’incontro il Presidente Donatelli ha ringraziato il Prefetto Alecci che per la terza volta consecutiva ha presenziato all’iniziativa e il Direttore Celso Cioni ha dichiarato: “Siamo particolarmente soddisfatti della migliore riuscita della manifestazione e degli spunti emersi dalla diffusione dei dati della ricerca GFK Eurisko, al contempo ci dichiariamo rammaricati della mancata partecipazione dei Parlamentari eletti in Provincia, del Consiglieri Regionali e dei 108 Sindaci del territorio provinciale.
Ci auguriamo ci sia nelle prossime edizioni una sensibilità più attenta ai temi della legalità, dell’abusivismo, della contraffazione e di tutti i fenomeni criminosi che danneggiano gravemente l’economia del Terziario”.

Print Friendly, PDF & Email