Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila: in Viale della Croce Rossa è degrado: la città non esce dall’emergenza

L’Aquila: in Viale della Croce Rossa è degrado: la città non esce dall’emergenza


“Il degrado e la pericolosità di viale della Croce Rossa sono dati oggettivi, non opinabili. La situazione in cui attualmente versa l’intero quartiere, tra i più frequentati della città anche nelle ore notturne, non può e non deve passare inosservata”. Il Segretario regionale Cisl, Gianfranco Giorgi, torna a parlare di viale della Croce Rossa, dopo la replica dei commercianti della zona.

 

 “Nessuno, sia chiaro, intendeva puntare l’indice contro gli esercenti  che hanno compiuto  grandi sforzi, come più volte da noi evidenziato, per riavviare l’attività dopo il terremoto. Ma non si può far finta di nulla e negare uno spettacolo poco edificante che non giova a nessuno, a partire dalle centinaia di giovani che frequentano quella strada e dagli stessi commercianti. La presenza”, prosegue Giorgi, “di strutture in legno, roulotte, autobus e quant’altro lungo tutta la via, seppure a norma o “con un certo valore commerciale”, non aiuta a restituire al quartiere un’immagine decorosa. La confusione, su viale della Croce Rossa, salta all’occhio e l’impressione che se ne trae è di una città che vive ancora in completa emergenza e che non riesce a ripartire. Per questo, la Cisl ha invitato il Comune ad individuare aree idonee dove concentrare le attività commerciali, senza un aggravio di spesa per gli esercenti, che nel tempo devono ritrovare collocazioni pressoché definitive”. Fin qui l’aspetto esteriore. “Ciò che preme maggiormente alla Cisl, però”, incalza Giorgi, “è la pericolosità della strada dove si concentrano, di giorno e di notte, migliaia di ragazzi. La stessa, come ammettono anche i commercianti, è priva di un’adeguata illuminazione, di parcheggi idonei e di una viabilità adatta a sostenere il traffico veicolare che si riversa in zona, dove ancora vi sono accumulate macerie con eternit. Un rischio reale”, dice il segretario Cisl, “per i tanti giovani che frequentano il quartiere e che vi si ritrovano per un aperitivo o una semplice serata insieme. Un diritto che non può essere negato ai ragazzi aquilani, privati d’un colpo del cuore della città. Ma la sicurezza dei giovani è una priorità: il Comune e i commerciati devono ragionare insieme per cercare soluzioni più idonee a garanzia della vivibilità di viale della Croce Rossa e di altri quartieri. Su questo, la Cisl farà una dura battaglia a tutela dei ragazzi aquilani, senza nulla togliere ai commercianti, che abbiamo sempre difeso, ma che devono ammettere la confusione, lo scarso decoro e la mancanza totale di sorveglianza che caratterizzano questa strada”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi