Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Il presidente nazionale della Cna incontra una delegazione di imprenditori

L’Aquila. Il presidente nazionale della Cna incontra una delegazione di imprenditori

Il Presidente Nazionale CNA Daniele Vaccarino, interviene al convegno sulla giustizia a L’Aquila e incontra una delegazione di imprenditori. “La riforma della giustizia, soprattutto del settore civile, è una priorità anche delle imprese. E la attendiamo con sollecitudine”. Lo ha dichiarato Daniele Vaccarino, presidente nazionale della Cna, intervenendo al convegno su “La riforma della giustizia per lo sviluppo del Paese”, tenuto a L’Aquila e concluso dal ministro Andrea Orlando.

Riduzione dei tempi per la soluzione delle controversie giudiziarie, in particolar modo nel settore civile. Sostegno a forme alternative di soluzione del contenzioso, come l’arbitrato, magari legate a incentivi economico-fiscali per le imprese. Estensione del ricorso alla mediazione a materie quali i contratti d’appalto, rapporti economici tra imprese, imprese e consumatori e tra imprese e Pubblica amministrazione. Revisione della procedura di concordato preventivo per rafforzare la tutela dei creditori, specialmente le piccole imprese, auspicando l’introduzione di un ventaglio adeguato di misure di allerta e prevenzione in grado di anticipare situazioni patologiche di crisi. Rafforzamento dei tribunali delle imprese, ampliandone la competenza anche alle società di persone. Sostegno alla informatizzazione dei procedimenti civili e penali al fine di favorire una riduzione dei tempi del contenzioso. Sono queste le proposte di un pacchetto presentato da Vaccarino, nell’occasione portavoce di Rete Imprese Italia e delle sue istanze in tema di giustizia.

A margine del convegno, Vaccarino ha incontrato una delegazione di imprenditori locali della Cna, guidata dal presidente provinciale Giorgio Stringini e dal direttore Agostino Del Re. Nel corso dell’incontro, è emersa la diffusa preoccupazione per lo stallo in cui versa la ricostruzione a L’Aquila e nei comuni del cratere ed è stato chiesto al presidente e al sistema nazionale della Cna di sensibilizzare il Governo al fine di garantire un flusso di fondi certo e costante, permettendo così il finanziamento dell’intero processo. E’ stata, inoltre, proposta una sinergia tra i territori abruzzesi e quelli emiliani, a loro volta colpiti da un grave sisma, al fine di svolgere un’attività di formazione e di informazione sulla sicurezza statica degli edifici nelle zone a rischio sismico.

Print Friendly, PDF & Email