Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila: il Comune alla V.P. Confindustria: firmate 170 determine

L’Aquila: il Comune alla V.P. Confindustria: firmate 170 determine

Effetto Confindustria.”La questione sollevata riguardo ai ritardi nei pagamenti delle imprese è stata risolta dal dirigente ieri

 

, con la firma di 170 determine”: così l’assessore alla Ricostruzione del Comune dell’Aquila, Pietro Di Stefano, risponde alla vice presidente di Confindustria L’Aquila, Alessandra Rossi, che aveva lamentato ritardi nei pagamenti alle imprese che lavorano alla ristrutturazione e alla messa in sicurezza degli edifici danneggiati dal sisma del 2009.
“Il fermo dovuto alla chiusura della Tesoreria per il periodo natalizio non è imputabile all’ente comunale, dato che si tratta di disposizioni assunte dalla Carispaq, affidataria del servizio – spiega Di Stefano -. Tutte le pratiche sono state istruite e ieri il dirigente ha posto la firma in calce a 170 determine, ognuna prodotta in cinque copie, assumendosene leovvie responsabilità”.
“Ricordo inoltre – prosegue Di Stefano – che, per quanto concerne le imprese che lavorano alla riparazione degli edifici classificati A, B e C usufruendo del contributo diretto, i finanziamenti non si sono mai interrotti e le pratiche sono state espletate nei termini. Riguardo, invece, alle ditte che hanno eseguito opere provvisionali di messa in sicurezza e rimozione di situazioni di pericolo, queste ultime vengono pagate mano a mano che arrivano i fondi dalla struttura commissariale. Il sindaco Cialente è stato impegnato per mesi, su tutti i fronti, in una dura battaglia per il trasferimento di questi finanziamenti. Ricordo che, per liquidare alle imprese i 40 milioni di euro dei puntellamenti, dato che i fondi non erano sufficienti, il Comune ha dovuto anticipare circa 13 milioni per pagare il contributo di autonoma sistemazione””Ci auguriamo – conclude Di Stefano – che Confindustria sostenga, attraverso suoi interventi, le battaglie del sindaco e dell’amministrazione per ottenere finanziamenti alle impresennell’obiettivo comune della ricostruzione”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi