Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila: Gdf sequestra beni per 1,5mln

L’Aquila: Gdf sequestra beni per 1,5mln

 

Il Gico del Nucleo di Polizia Tributaria di L’Aquila ha dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro e contestuale confisca di immobili e terreni riconducibili ad una nota famiglia di etnia Rom di Pescara.

Nel dettaglio si tratta di tre immobili ad uso residenziale e commerciale e relative pertinenze, ubicati a Città Sant’Angelo (PE), del valore complessivo di 1,5 milioni di euro.

Destinatario del provvedimento è Amelia Guarnieri, di 52 anni, di Città Sant’Angelo (PE), personaggio pregiudicato e già condannato nel 2007 con sentenza definitiva dalla Corte d’Appello di L’Aquila per tentata estorsione continuata. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Pescara su richiesta della Procura Generale presso la Corte d’Appello di L’Aquila all’esito delle investigazioni dei finanzieri aquilani. Si è trattato di indagini economico patrimoniali sul tenore di vita della Guarnieri che hanno dimostrato che l’acquisto del complesso immobiliare è avvenuto da parte di quest’ultima, in assenza totale di redditi leciti. Infatti, all’epoca della transazione – 1992 – la Guarnieri non aveva dichiarato alcun reddito al fisco mentre, nell’anno successivo si è limitata a dichiarare poco più di 2 milioni di vecchie lire. In questi casi, la normativa antimafia, in presenza anche di sentenze passate in giudicato per gravi reati tipici della criminalità organizzata ed a fronte di un evidente squilibrio tra patrimonio nella disponibilità dei condannati – anche tramite prestanomi – e redditi leciti, prevede l’applicazione del grave provvedimento oblativo.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi