Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Fondo etico per la ricostruzione: mercoledì due incontri per approfondire gli aspetti tecnici di funzionamento

L’Aquila. Fondo etico per la ricostruzione: mercoledì due incontri per approfondire gli aspetti tecnici di funzionamento

Entra nel vivo l’attività del Fondo Etico della Ricostruzione.
Domani mercoledì 11 novembre, si terranno due incontri, alle ore 11.00 con il Sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, presso la sede del Comune in Palazzo Fibbioni e alle 16.00, presso la sede dell’USRC, con i sindaci del cratere.

I due appuntamenti operativi serviranno ad approfondire gli aspetti tecnici di funzionamento di questo strumento solidaristico promosso dal Sistema Ance Abruzzo con le sue associazioni territoriali e alimentato da contributi volontari versati dalle imprese che operano nella ricostruzione.
Lo scorso 17 ottobre il Fondo Etico è stato presentato al pubblico con il dettaglio delle somme che si stanno concretamente raccogliendo e delle imprese effettivamente aderenti.
Sull’iniziativa si è già riscontrata molta aspettativa visto il potenziale che il progetto è in grado di innescare nel sistema delle donazioni utili per la realizzazione di attività a favore della popolazione e dei territori colpiti dal sisma del 6 aprile 2009. Gli obiettivi promossi dal Fondo Etico rientrano in un quadro ampio di ricostruzione sociale e culturale, di riqualificazione e rigenerazione urbana, con forti incidenze sulla qualità della vita degli abitanti e sul loro senso di appartenenza ai luoghi.
Ora, per la sua piena efficacia, il Fondo deve essere supportato da coloro che sono maggiormente impegnati, a vario titolo, nel processo di ricostruzione. Lo scopo degli incontri di domani è pertanto quello di stimolare tutti gli operatori ai vertici della ricostruzione a sensibilizzare le imprese ad aderire all’iniziativa per dare concretezza e forza al progetto.
Per un utilizzo ottimale e trasparente del Fondo, inoltre, il sistema ANCE intende creare una metodologia condivisa con le stesse istituzioni per meglio finalizzare gli interventi, affinché questi vengano calati sul territorio in maniera coordinata con le effettive esigenze, all’interno di un quadro programmatico ampio e sinergico.

Print Friendly, PDF & Email