Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Fondazione Carispaq: positivo il bilancio 2015. Cresce il patrimonio e le erogazioni per lo sviluppo del territorio

L’Aquila. Fondazione Carispaq: positivo il bilancio 2015. Cresce il patrimonio e le erogazioni per lo sviluppo del territorio

Si è tenuto questa mattina l’incontro annuale della Fondazione Carispaq con la stampa per illustrare i progetti realizzati nel 2015 a favore dello sviluppo socio economico della provincia dell’Aquila e le iniziative già programmate per il nuovo anno. All’incontro hanno partecipato il Presidente, Marco Fanfani, il Vicepresidente Domenico Taglieri ed il Segretario Generale David Iagnemma.

E’ un bilancio positivo quello che la Fondazione si accinge a chiudere che, nello scorso anno, ha registrato un aumento delle erogazioni ed un significativo incremento del proprio patrimonio per circa 2 milioni di euro. Nel 2015 sono stati finanziati 466 progetti a favore dello sviluppo economico del territorio per complessivi 2,7 milioni di euro suddivisi tra i diversi settori d’intervento: Arte, attività e beni culturali € 767.850; Sviluppo locale € 887.100, Ricerca scientifica e tecnologica € 192.000; Volontariato, filantropia e beneficenza € 286.175, Crescita e formazione giovanile € 568.400.

“Nonostante il perdurare della grave crisi dei mercati finanziari, – spiega il Presidente della Fondazione Carispaq Marco Fanfani – nel 2015 è stato conseguito un avanzo d’esercizio positivo (3 mln di euro) che, unitamente alle risorse opportunamente accantonate negli esercizi precedenti, consentirà in linea con quanto avvenuto nell’ultimo quinquennio, di mantenere significativo e stabile l’importo delle risorse da destinare alle erogazioni a favore del Territorio anche nel 2016 (circa 2 milioni di euro). Come di consueto, l’attività della Fondazione è stata orientata, prevalentemente, al finanziamento di interventi “propri” senza tuttavia far mancare il consueto sostegno ai progetti di terzi con l’attenzione rivolta all’intera provincia, perseguendo l’obiettivo strategico di dare impulso, in una logica di sussidiarietà, allo sviluppo economico sociale e culturale del terriorio nell’ambito di una strategia intergrata che rafforzi il dialogo tra le istituzioni e gli altri stakeholders.”

Nell’ambito dei progetti “propri” la Fondazione ha promosso importanti iniziative a favore dei giovani, come il progetto “Borse di Studio/Lavoro” che ha previsto il finanziamento da parte della Fondazione di 40 borse di studio/lavoro della durata di 12 mesi per lo svolgimento di tirocini formativo-professionalizzanti presso aziende operanti nella Provincia dell’Aquila. Nel 2015 sono stati altresì sostenuti gli eventi di riapertura della Basilica San Bernardino a L’Aquila per la quale la Fondazione ha interamente finanziato il restauro del prezioso soffitto ligneo; nonché l’organizzazione della seconda edizione del “Premio Fondazione Carispaq per la Solidarietà” il cui obiettivo è quello di promuovere la cultura della solidarietà e dei valori del bene comune.
Particolare attenzione è stata dedicata al tema dello sviluppo locale con particolare riferimento al sistema infrastrutturale, promuovendo l’elaborazione di importanti studi di fattibilità aventi ad oggetto la futura realizzazione di opere che possano diventare presupposto per la crescita del territorio. In tale ambito è stato sostenuto lo sviluppo di idee progettuali di tipo infrastrutturale/ferroviario per la migliore accessibilità della provincia dell’Aquila all’area di Roma nonché per la realizzazione di una pista polifunzionale – ciclovia della Valle dell’Aterno – d’intesa con la Giunta Regionale d’Abruzzo e l’Università degli Studi dell’Aquila.

Nell’ambito dei progetti “di terzi” la Fondazione ha cercato di affermare sempre più il proprio ruolo di soggetto propositivo in grado di sviluppare autonomia progettuale nella realizzazione degli interventi, catalizzando competenze e risorse per un’efficace azione volta al perseguimento dei propri scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo economico.

La Fondazione ha inteso, quindi, promuovere e sostenere interventi di recupero del patrimonio artistico, archeologico e storico di volontariato e solidarietà sociale.

Nel corso dell’incontro è stato annunciato l’avvio del cantiere di recupero dell’ex Cinema Balilla di Sulmona dal Vicepresidente della Fondazione Carispaq, Domenico Taglieri, che ha anche ribadito l’impegno a favore del Consorzio per il Polo Universitario dell’area Peligna “…al fine – ha detto Taglieri – di sostenerne e promuoverne la preziosa attività di ricerca scientifica e di didattica ad alta specializzazione svolta dal Consorzio in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila e gli enti locali”.

Nel 2016 la Fondazione proseguirà il lavoro di sostegno allo sviluppo socio economico della provincia attraverso importanti progettualità tra le quali si segnala:
realizzazione di un progetto di riqualificazione del Parco del Castello Cinquecentesco dell’Aquila in collaborazione con il Comune dell’Aquila e le Soprintendenze competenti;

divenire soggetto attivo per l’organizzazione delle iniziative nella provincia dell’Aquila collegate al Giubileo 2016 attraverso la partecipazione all’ apposito Comitato interlocutore delle istituzioni religiose e degli enti locali, in modo da coordinare iniziative comuni da collegare all’evento d’intesa con l’opera missionaria di Roma;

avviare i lavori dell’ex Cinema Balilla a Sulmona per destinarlo a centro culturale polivalente;

concludere il progetto di ristrutturazione ed adeguamento dell’ex scuola materna Montessori ad Avezzano per destinarla a centro culturale.

Print Friendly, PDF & Email