Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Energia rinnovabile, il sindaco: ultima parola spetta ai cittadini

L’Aquila. Energia rinnovabile, il sindaco: ultima parola spetta ai cittadini

“Su tematiche di assoluta novita’ come quelle delle energie rinnovabili credo che l’ultima parola, democraticamente, spetti ai cittadini e alle comunita’ interessate. Tuttavia, per poter scegliere, occorre essere informati ed e’ esattamente questa la ragione per la quale abbiamo promosso, come Amministrazione comunale, questa giornata di studio e di confronto”. E’ quanto ha dichiarato il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente a margine del convegno “Energia senza petrolio. Un nuovo modello per lo sviluppo del territorio“, in corso da stamane, e per tutta la giornata, all’Auditorium del Parco. “Questa iniziativa – ha dichiarato Cialente – costituisce un’occasione importante ai fini di capire realmente, dati scientifici alla mano, se questo territorio puo’ essere adatto a produrre energia in maniera sostenibile. Sappiamo bene che il trend, in tutta Europa, e’ ormai orientato in questa direzione. Produrre reddito e occupazione promuovendo investimenti basati sulla produzione di energia pulita e’ possibile, come dimostrano autorevoli esperienze. La nostra – ha aggiunto il primo cittadino – e’ una citta’ che, grazie al grande progetto legato alla ‘Smart City’, si propone di diventare, anche e soprattutto nella fase di ricostruzione, una citta’ intelligente e, dunque, tecnologica, connessa, ecocompatibile. Per questa ragione c’e’ attenzione nei confronti di queste tematiche. Si tratta dunque di calare nella specificita’ del territorio aquilano gli studi di settore e le conoscenze acquisite e cercare di capire se questo tipo di dinamiche sono attuabili anche da noi. Il convegno che abbiamo promosso – ha proseguito Cialente – ha proprio questa finalita’. Vogliamo avere risposte in grado di fare chiarezza a beneficio, essenzialmente, dei cittadini. Fotovoltaico, energie rinnovabili, eolico sono temi nuovi, rispetto ai quali credo che, democraticamente, debbano decidere le comunita’. Per poterlo fare, tuttavia, hanno bisogno di informazioni complete, scientifiche e attendibili su tutti gli aspetti collaterali, da eventuali rischi per la salute all’impatto ambientale, dai risvolti economici a quelli etici”. Il convegno riprendera’ alle 14 e proseguira’, a partire dalle 17.30, con una tavola rotonda che sara’ moderata da Diego Gavagnin, ricercatore del World Energy Council (Wec), la piu’ importante organizzazione internazionale “multi-energy”, cioe’ rappresentativa dei diversi livelli del settore energetico, dalla ricerca alla produzione. Interverranno, tra gli altri, il prefetto Francesco Alecci, la senatrice Stefania Pezzopane, il vice presidente della Regione Abruzzo Giovanni Lolli, il consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, il direttore generale dell’Arta Mario Amicone, la dirigente del servizio Politiche energetiche della Regione Iris Flacco e i presidenti di Confinustria L’Aquila Fabio Spinosa Pingue e della Camera di Commercio dell’Aquila Lorenzo Santilli.

Print Friendly, PDF & Email