Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, difettosi e pericolanti: sgomberati 100 MAP

L’Aquila, difettosi e pericolanti: sgomberati 100 MAP

Saranno sgombrati oltre 100 moduli abitativi provvisori (Map) costruiti dopo il terremoto di quattro anni fa e oggetto di inchiesta della magistratura.
Presentano “difetti che generano pericoli per l’incolumità degli
assegnatari dei Map”, ammette il Comune dell’Aquila in una nota, per cui “è stata firmata l’ordinanza con la quale viene disposto lo sgombero entro il 15 aprile”.

Tra i difetti, “i pavimenti esterni risultano staccati dal sottostante massetto, con rischio di cadute o lesioni per persone anziane o con ridotta capacità motoria, i lampioni di illuminazione esterna sono mal posti in opera, oscillano sotto il minimo sforzo in maniera eccessiva e possono risultare a rischio per una caduta su persone e inoltre, in molteplici edifici, il legno risulta già deteriorato dalle azioni meteoriche”.

Si tratta delle casette coinvolte nell’inchiesta ‘mappopoli’ della procura della Repubblica dell’Aquila che ha portato alla luce la realizzazione “scadente” secondo il giudice Giuseppe Romano Gargarella di molti Map.

Per i pm a chiudere un occhio sulla qualità è stato il principale indagato dei 10 complessivi, il maresciallo dell’esercito Rocco Ragone, finito agli arresti domiciliari per corruzione, peculato, estorsione, falso e truffa ai danni dello Stato nell’ambito della prima emergenza post-sisma del 2009.

Print Friendly, PDF & Email