Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila: De Matteis, è Cialente che immobilizza la città

L’Aquila: De Matteis, è Cialente che immobilizza la città

Il vicepresidente vicario del Consiglio regionale abruzzese, Giorgio de Matteis, si definisce “sconcertato per l’ennesima esternazione del sindaco dell’Aquila,

 

dopo aver dichiarato di aver rimesso il proprio mandato per l’inesistenza del proprio partito e della propria maggioranza, dopo aver lanciato strali contro il governo che quotidianamente contatta e dopo aver contestato a giorni alterni la struttura commissariale guidata da Chiodi, contro tutti e contro tutto”.
“E’ ormai giunto il momento di dire basta – aggiunge De Matteis -: la città non merita di apparire in tutta Italia attraverso l’immagine confusa e distorta del suo sindaco dimissionario che si è dimesso (e sono sue parole) perché non aveva più una maggioranza, né un partito. La cieca mancanza di autocritica, il continuo scaricare responsabilità proprie sugli altri e la manifesta incapacità della sua  amministrazione, sono il peggior viatico per la ricostruzione della città”.
A giudizio di De Matteis, “la misura è ormai colma: se Cialente non ha alle spalle più niente, né un partito, né una maggioranza, né una città, né un governo, chiuda definitivamente questa partita. E’ infatti ormai chiaro che, avendo sbagliato tempi e modi delle sue dimissioni, Cialente sta cercando disperatamente una soluzione per rientrare, senza apparire per quello che è, cioè solo e neanche più sostenuto dal suo partito. Non è più possibile che le quotidiane esternazioni e i quotidiani sbalzi di umore del sindaco, possano ancora  continuare a tenere bloccata la città, perché ormai è chiaro che se c’é qualcuno che da mesi tiene ferma L’Aquila, e le sue dimissioni lo confermano, è lui con la sua ex maggioranza”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi