Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, Confagricoltura: trovare soluzione strutturale alla siccità nel Fucino

L’Aquila, Confagricoltura: trovare soluzione strutturale alla siccità nel Fucino

Confagricoltura plaude all’interessamento dei sindaci marsicani alle problematiche del mondo rurale. Condivide l’iniziativa di portare all’attenzione del Presidente della Regione Abruzzo tali problematiche. L’iniziativa dei rappresentanti delle Autonomie Locali va a rafforzare quelle già poste in essere –ormai da tempo –dalla Confagricoltura. Su tali argomenti l’interessamento dei politici regionali, dagli Assessori Febbo e Di Paolo ai consiglieri regionali marsicani di maggioranza e di minoranza è già stato dimostrato. Ma “ i tempi delle politica” sono – come si sa – lunghi. Opportuno pertanto il pungolo costante.
Quanto alla richiesta del riconoscimento di calamità naturale per “un pesante calo produttivo causa siccità” nel Fucino le OOPPAA prendono atto delle rassicurazioni dell’Assessore Regionale agricoltura Mauro Febbo ma non ritengono di illudere più di tanto il mondo agricolo per via della grave crisi economica del paese che lascia poco spazio ad interventi risarcitori come dimostrato dal ridicolo rimborso per i danni derivati dalla siccità del 2007 e l’assenza di fondi per i danni provocati dalle nevicate eccezionali dell’inverno scorso.
Confagricoltura unitamente a Coldiretti e CIA hanno chiesto all’assessore Febbo che vengano attivate urgentemente le procedure, per la concessione di un quantitativo supplementare di gasolio agricolo, pari almeno al 25% delle assegnazioni già erogate per compensare i consumi eccezionali di gasolio dovuti all’allungamento della stagione irrigua. Chiedono, inoltre, di reperire, nell’ambito del bilancio regionale, risorse straordinarie da devolvere al consorzio di bonifica per evitare di far pagare agli agricoltori una tassa straordinaria per l’irrigazione.
Il Consorzio di Bonifica, infatti ha dovuto affrontare una situazione di grave emergenza pompando milioni di metri cubi di acqua dai pozzi da immettere nei canali per garantire un approvvigionamento razionato di acqua sempre, con livelli di salubrità perfettamente rispondenti ai parametri di legge. Ciò è stato permesso grazie ai fermi decretati dai Sindaci dei Comuni ripuari sotto il coordinamento utilissimo della Prefettura dell’Aquila e l’intervento delle Forze dell’Ordine.
Confagricoltura L’Aquila coglie l’occasione per sollecitare i sindaci marsicani nel portare all’approvazione dei rispettivi Consigli Comunali la proposta di risoluzione urgente per sollecitare il Presidente della Giunta Regionale e quello della provincia dell’Aquila a chè si attivino nei confronti dell’Autorità di Bacino Liri-Garigliano, per trovare una soluzione strutturale al problema idrico del Fucino sia civile che a scopi produttivi, al sistema della depurazione delle acque, del rischio idrogeologico connesso agli allagamenti da piene invernali .

Print Friendly, PDF & Email