Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila Cna, Agostino Del Re: “basta sciacallaggio sui fondi del terremoto”

L’Aquila Cna, Agostino Del Re: “basta sciacallaggio sui fondi del terremoto”

 

”Mentre si cerca di combattere la disastrosa conseguenza del terremoto, c’è, come ormai si evidenzia dagli ultimi sviluppi sui fondi del terremoto, chi cerca di distrarre e farne un uso improprio o meglio proprio del denaro pubblico,

non ultimo quanto emerso nella puntata ben argomentata del 30.10.2011 di REPORT, anche se qualcuno aveva cercato di darne l’allarme, ma non ascoltato. Bene, anzi male, questo dimostra che grazie ai signori dell’imbroglio si tiene alta l’attenzione sul post-sisma di L’Aquila, ma ahimè al contrario per sottrarre risorse al territorio, mentre i cittadini, i giovani, gli studenti, le imprese cercano di sopravvivere e difendere l’annullamento della nostra realtà.

Di ciò bisogno prendere atto. La forza di ognuno di noi è indispensabile per riuscire a restituire un volto alla martoriata città. Città che oltre che ad essere rapinata, dovrà iniziare a pagare interamente, senza alcuna riduzione, nel mese di novembre 10 rate di tasse sospese, più la rata del mese di dicembre, e ancora la tanto pubblicizzata zona franca che di franco ha solo il fatto che ad oggi non ci sono notizie rassicuranti di quanto sarà definita.

Chiedere immediatamente ed ottenere  la proroga di sei mesi per la definizione della questione tasse sospese,  se non si vuole attivare la condanna di ogni ripresa economica e sociale del territorio della nostra città.

Il tutto condito con l’incertezza che le imprese che cercano di risalire contro corrente non vengono minimamente incentivate a riprendere la propria attività o ad impiantarne  nuove.

Per non parlare poi della ricostruzione pesante, che oltre a slogan di taluni che hanno per ogni evenienza la soluzione nel cilindro magico, ma solo per accaparrarsi più incarichi  possibili, con nessuna possibilità di iniziare i lavori al più presto.
Tutto ciò premesso fa emergere una allarmante condizione di crescita di incertezza, che solo tutti insieme, cittadini di ogni estrapolazione ma veri e non finti, possono difendere il territorio dagli sciacalli e dimostrare la capacità, la tenacia, la forza per scendere in campo per riconquistare il maltolto e ridare dignità alla gente e al territorio.
Se ciò non fosse, oltre alla non ripresa economica delle attività produttive, si genererà un pericoloso percorso agonizzante che porterà alla morte della nostra città.”
Così ricevuto dal direttore Provinciale del Cna Agostino Del Re.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi