Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila: chiesto intervento per la cantina più antica d’Abruzzo

L’Aquila: chiesto intervento per la cantina più antica d’Abruzzo

Il direttivo regionale delle Città del Vino d’Abruzzo chiede alla Regione di estendere i contributi previsti per il recupero e la ristrutturazione

 

di edifici privati alle aziende del settore che si trovano in Comuni come Vittorito (L’Aquila) che, pur non rientrando nell’area del cosiddetto cratere, hanno subito gravi danni dal terremoto dell’Aquila del 6 aprile 2009. “Vittorito è fuori dal cratere – spiega il coordinatore regionale delle Città del Vino d’Abruzzo, Fabrizio Montepara – ma, in base alle varie ordinanze adottate dalla struttura che gestisce l’emergenza terremoto, chi recupera e ristruttura le case può ricevere contributi per la ricostruzione. Al contrario le aziende, ad esempio la Cantina Pietrantonj di Vittorito, la più antica d’Abruzzo, non hanno diritto ad alcun contributo. Attualmente la Cantina è ferma e non possiede i fondi necessari per la ristrutturazione. Sulla vicenda già il Comune di Vittorito aveva invitato la Regione a intervenire”.
“Come Associazione Città del Vino – prosegue Montepara – sollecitiamo il Commissario delegato per la ricostruzione e Presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, a rivedere tali disposizioni e a dare la possibilità anche alle aziende, e quindi alla cantina Pietrantonj, di accedere ai contributi per la ricostruzione come già avviene per le abitazioni”. “Le Città del Vino già nell’autunno 2009 consegnarono al Comune di Vittorito un contributo di 15.000 euro per il restauro del Ciborio arcuato in stile gotico presente nella navata centrale della Chiesa di San Michele Arcangelo. L’associazione ha inoltre favorito l’incontro e la collaborazione con altre realtà del Nord Italia che hanno portato, ad esempio, alla promozione in Veneto dei vini di Vittorito”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi