Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, Carispaq-Confindustria: liquidità per le imprese e per i Confidi

L’Aquila, Carispaq-Confindustria: liquidità per le imprese e per i Confidi

Ancora una volta Carispaq e Confindustria L’Aquila insieme per il sostegno alle imprese del territorio. Questa mattina, presso la Sede di Confindustria, Carispaq e Confindustria L’Aquila hanno infatti firmato un protocollo d’intesa per un plafond di 40 milioni di euro a favore delle imprese della provincia dell’Aquila. Obiettivo: permettere un accesso ai finanziamenti più semplice e veloce a tutela delle aziende che operano nel territorio aquilano. Vantaggiose le condizioni sia per i soggetti privati sia per le imprese, a partire dalla rateizzazione: a 60 mesi per i primi, a 36 per le aziende. Il tasso è fisso al 5,75%: più basso di quello che ha ottenuto lo stato italiano per i BTP.
L’accordo siglato stamattina prevede un plafond di 40 milioni rivolto alle imprese aderenti a Confindustria L’Aquila: la scelta è ricaduta proprio sugli associati come simbolo della partecipazione attiva dell’associazione degli industriali aquilani nel ruolo della ricostruzione del territorio. Interessante l’aspetto che riguarda l’internazionalizzazione delle imprese, con l’utilizzo di Sace: i mercati internazionali, di fatto, sono gli unici nei quali si hanno pagamenti in tempi certi e rapidi.
Per la prima volta, inoltre, vengono utilizzati i Fondi Bei.
Anche i Confidi potranno usufruire di questa convenzione, che dovrà però essere stipulata con la banca centrale, ovvero con Bper, che ha messo a disposizione in totale 200 milioni. Di questi, 90 sono quelli rivolti alle due linee di credito, mentre 110 sono quelli rimanenti e che sono destinati ai Confidi che faranno richiesta prima degli altri. La convenzione, insistono da Carispaq, dovrà essere stipulata con BPER.
Questa convenzione è la seconda che Carispaq riserva alla provincia dell’Aquila: la prima, già attivata, è “Facile per tutti”, con lo stanziamento di 50 milioni a favore di imprese, professionisti e privati.
Vittorio Iannucci, direttore generale di Carispaq, ha spiegato il significato dell’iniziativa che ha portato alla firma del protocollo. “Dare fiato alle imprese- ha detto- è importante oggi. Noi lo abbiamo fatto con due linee di credito, in tutto 90 milioni di euro, che spero saranno apprezzate”.
Molto soddisfatto Fabio Spinosa Pingue, Presidente di Confindustria L’Aquila. “Il rapporto fra imprese e banche è un elemento imprescindibile per lo sviluppo del territorio – ha affermato Pingue – gli imprenditori hanno bisogno di fiducia senza dimenticare, però, che anche gli istituti bancari sono delle imprese che rispondono a logiche di mercato. Insomma, non bisogna aspettare interventi europei o governativi. L’accordo di oggi vuole dimostrare come una collaborazione radicata nel territorio è possibile,ma anche conveniente”.

Di seguito le specifiche tecniche dell’accordo

Plafond complessivo a disposizione delle imprese associate: €.40/Mln.
Durata convenzione: fino al 31/12/2013.
Tempi di istruttoria: 20giorni lavorativi dalla ricezione della documentazione completa richiesta dalla banca.
l) Linea per investimenti: Importo massimo erogabile €.l IMln (100% del preventivo, IVA esclusa) rimborsabile in 60 mesi. Condizioni differenziate per classe dimensionale e rating dell’impresa. Garanzie ordinarie, a richiesta della banca;
2) Mutui con fondi BEI: Finanziamento di progetti di investimento di importo fino ad €.l2,5/Mln realizzabili da PMI. Importo massimo erogabile 100% del progetto.
Rimborsabile in max 120 mesi se chirografario e 144 se ipotecario fondiario. Condizioni differenziate per classe dimensionale e rating dell’ impresa. Particolari vantaggi in termini di tassi applicati ed esenzione dall’ imposta sostitutiva;

3)SACE Internazionalizzazione: Finanziamenti destinati ad attività caratteristiche dell’ impresa, propedeutiche al processo di internazionalizzazione. Riservati a PMI il cui fatturato export sia almeno il 10% del totale. Durata max 96 mesi. Condizioni differenziate
per classe di rating dell’impresa, rese meno onerose dalla garanzia fidejussoria SACE;

4)MCC finanziamenti PMI: Finanziamento di progetti di investimento iniziati da non oltre 6 mesi, di importo fino ad €.3/Mln. Sono altresì finanziabili operazioni di finanza straordinaria e di copertura del circolante. Durata max 60 mesi. Condizioni differenziate per classe
dimensionale e rating dell’impresa, rese meno onerose dalla garanzia fidejussoria MCC;

5) CONTO SOLARE Imprese: Finanziamento per la progettazione, acquisto e messa in opera di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica. Importo massimo erogabile €.2,5/Mln. Erogazione a SAL. Rimborsabile in max 144mesi se chirografario e 180 se ipotecario fondiario. Tasso fix/var a scelta dell’impresa. Condizioni differenziate per classe di rating dell’impresa. Garanzie ordinarie, a richiesta della Ìtanca, oltre alla cessione del contriÌtuto GSE. Valutazione tecnica dell’impianto a cura della Ìtanca con l’ausilio di struttura specializzata;

6) SACE Fin-Preshipment: Finanziamenti destinati all’acquisto di beni e servizi o all’esecuzione di contratti con committenti esteri. Importo massimo erogabile 85% del contratto, IVA esclusa. Durata max 18 mesi. Condizioni differenziate per classe di rating dell’impresa, rese meno onerose dalla garanzia fidejussoria SACE.

7) SACE Bondistica: Garanzia SACE fino al 70% a favore della banca che emette garanzie internazionali a favore del committente estero, nell’interesse di clientela domestica. Sono ammesse tutte le forme di garanzia solitamente ricorrenti nei rapporti contrattuali internazionali di fornitura e realizzazione di opere. Accesso riservato a clientela con buon rating;

8)MELIORBANCA: offerta servizi di Corporate & Investment Banking e Advisory mediante la struttura di Banca d’Affari di Gruppo.

Tutti i dettagli dell’accordo nel documento ufficiale

Print Friendly, PDF & Email