Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, autobus: 50mila € per nuovo software

L’Aquila, autobus: 50mila € per nuovo software

 

Il Comune dell’Aquila, Settore delle Politiche Giovanili, ha affidato all’Ama la somma di 50mila euro, con cui l’azienda per il trasporto pubblico si dotera’ di un software, in grado di ottimizzare il servizio di trasporto notturno e a chiamata, rivolto alla popolazione studentesca.

Lo comunica l’assessore comunale, Stefania Pezzopane. “Grazie a questo nuovo sistema – dichiara l’assessore – l’Ama sara’ in grado di offrire nuovi servizi, per migliorare l’offerta. Come ci hanno comunicato i vertici dell’azienda sara’ possibile la sostituzione dei servizi festivi, con orario e itinerario fisso, con un servizio a chiamata, e la realizzazione di nuovi servizi a chiamata per le ore notturne, oltre a prevedere un efficiente sistema informativo per l’utenza”. Le nuove corse festive a chiamata saranno introdotte per servire anche le frazioni meno popolose, dove gli studenti trovano alloggio a costi minori.
Appositamente studiato per gli studenti anche il bus a chiamata dopo le 20. Il nuovo software, dunque, consentira’ non solo di programmare entrambe i servizi, ma anche a fornire maggiori informazioni reperibili sul sito web dell’Ama. “L’obiettivo e’ quello di migliorare il servizio – ha commentato Pezzopane -.
Tuttavia mentre noi ci spendiamo per realizzare cose concrete, apprendiamo dall’assessore regionale Morra dei nuovi tagli al trasporto. Se sara’ confermato il taglio di quattro milioni di euro all’Ama, per L’Aquila sara’ un vero disastro. Dopo il 6 aprile, la risposta alla frammentazione sociale ed abitativa dovrebbe essere quella di potenziare i trasporti. Infatti l’Ama ha garantito in questi due anni e mezzo 600mila chilometri in piu’. Se ci saranno nuovi tagli, la nostra popolazione sara’ ulteriormente penalizzata. Lancio un appello a tutte le forze politiche presenti in Regione, in particolar modo a consiglieri e assessori aquilani, affinche’ intervengano per ostacolare questa manovra. Altrimenti tutti i nostri sforzi, compresi quelli di migliorare i trasporti per gli universitari, saranno azzerati”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi