Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Asl: il nuovo direttore generale è Rinaldo Tordera

L’Aquila. Asl: il nuovo direttore generale è Rinaldo Tordera

La Giunta regionale, nella mattinata di oggi, sotto la presidenza del governatore, Luciano D’Alfonso, ha nominato il dott. Rinaldo Tordera, direttore generale della Asl 1 L’Aquila-Avezzano-Sulmona. Il presidente D’Alfonso e la Giunta, inoltre, per questa straordinaria fase di avvio della sanita’ nella provincia dell’Aquila rendono, inoltre, disponibile l’esperienza del consulente della presidenza, Dott. Roberto Marzetti, per realizzare la presa in carico della nuova gestione in ragione delle apprezzatissime competenze maturate in precedenza. Rinaldo Tordera, 59 anni, lombardo di nascita, direttore generale della Carispaq dal 1999 al 2011, e’ amministratore unico dell’Asm, (Aquilana Societa’ Multiservizi) e presidente del conservatorio di musica Casella dell’Aquila.

Le reazioni
Dal mondo politico  arrivano i complimenti al neo manager. Il sindaco Massimo Cialente parla del” coronamento di un percorso che, strutturatosi in seno al Comitato Ristretto dei Sindaci, ha visto convergere la maggioranza dei componenti su una posizione strategica concretizzata nella necessità di affidare la guida della ASL ad una figura di ambito manageriale”.
“I miei migliori auguri di buon lavoro al nuovo manager della ASL numero 1, Rinaldo Tordera. Professionista stimato e conosciuto in città, con cui spero possa iniziare una nuova era per la sanità aquilana e del territorio”. ha dichiarato invece la senatrice PD, Stefania Pezzopane.
“Ora che abbiamo ai vertici della ASL un nuovo direttore, il compito della politica e della classe dirigente è quello di sostenerlo per mettere a posto tutti i tasselli e per rimettere al centro della sanità gli interessi dei cittadini e le competenze dei territori.
In queste settimane, infatti, mentre ci si affannava in questo tormentone sul nome del nuovo manager, il piano di riforma e di razionalizzazione delle rete ospedaliera regionale e dei presidi sul territorio è andato avanti, con scelte molto penalizzanti, in particolare per le province di L’Aquila e Teramo. Tutto è nelle mani di Mascitelli e la politica regionale è silente e, speriamo, non complice.
Si parla di trasformare le Unità Complesse ospedaliere in Unità semplici e si profila l’ipotesi della soppressione alcuni reparti d’eccellenza, tra cui la Radioterapia oncologica, come denunciano alcuni medici del settore o di Pneumologia.
Tagli fatti utilizzando il comodo criterio ragionieristico, senza tener conto delle vocazioni dei territori, delle competenze e delle straordinarie esperienze e delle esigenze dei cittadini.
Per quanto concerne l’Università dell’Aquila e la facoltà di Medicina, ha ragione il sindaco a lanciare l’allarme. Rinaldo Tordera avrà molto da lavorare. Ed è bene che gli venga consentito di farlo, recuperando subito il tempo speso da altri per far fuori qualche bella eccellenza aquilana. “
Il presidente della Provincia dell’Aquila Antonio De Crescentiis esprime a Tordera “un sincero augurio di buon lavoro. Con questa nomina è finalmente terminato il lungo e deprecabile tira e molla politico dal quale, come presidente della Provincia, ho scelto di stare fuori, convinto, come sono sempre stato, che quella del direttore generale debba essere una figura super partes scelta unicamente sulla base delle proprie competenze e professionalità. Auspico che l’impegno del dottor Tordera, alle prese con le complesse e delicate problematiche del settore, possa produrre quei risultati per il sistema sanitario locale che i cittadini si apettano, garantendo servizi e prestazioni sanitarie adeguate su tutto il territorio provinciale.”
Nella tarda serata arrivano i complimenti anche dalla Rettrice dell’Università dell’Aquila Paola Inverardi, che “auspica la rapida apertura di un tavolo di confronto sulle numerose problematiche che interessano la sanità regionale in questo momento di riorganizzazione dell’intero sistema”

Print Friendly, PDF & Email